CONDIVIDI

Il mondo delle serie tv americane regala un’altra perla tutta da scoprire. Stiamo parlando di Better Call Saul, il primo (ed unico) spin-off di Breaking Bad. Ancora in inedito in Italia, lo show devoluto e sviluppato da Vince Gilligan, convince fin dal suo incipit per qualità e ricercatezza. La serie che cerca di approfondire il complesso universo pennellato fino allo scorso anno in Breaking Bad, vene in Bob Odenkirk il suo istrionico protagonista. L’attore che è stato visto anche in Fargo, è nuovamente Saul Goodman, l’avvocato tutto fare in odore di malavita. Lo show che è in bilico tra un prequel ed un sequel, con un far deciso ruba il cuore dello spettatore regalando 50 minuti di pura gioia per il cuore e l’anima. Noi di Blog Di cultura che non dimentichiamo la cultura anglosassone, vi elenchiamo 5 validi motivi per vedere Better call Saul, questa nuova e scoppiettante serie tv.

5. La serie di Vince Gilligan racchiude tutta la sua poetica.

Battute graffianti, lunghi silenzi e giochi di sguardi sono il punto fermo della narrazione di Gilligan. L’autore ormai calato perfettamente nella poetica del network, anche con questa serie tv riesce a far trasparire tutto il suo genio da abile romanziere. Ci troviamo di fronte ad un prodotto decisa che piacerà forse solo ed esclusivamente ai fan di Breaking Bad.

4. Better Call Saul riesce a ponderare sia il lato comico che quello drammatico della storia

Pensato come una commedia nera, la bellezza di questa serie sta nel sapere pennellare sia tutti i classici dettami di un’intelligente comedy che di un drama tutto d’un pezzo; i due universi non vanno mai in collisione, restando due rette parallele che solo in casi eccezionali si incrociano dado vita poi ad una girandola senza fine di grandi emozioni.

saul

3. Bob Odenkirk conferma nuovamente le sue grandi doti recitative

L’attore che in Breaking Bad a volte era oscurato dall’immensità di Bryan Cranston, qui brilla per affabilità e bravura, riuscendo a reggere lui da solo un plot che parte subito in quarta senza dare segni di rallentamento.

2.E’ una serie tv invitante e di grande impatto emozionale

Funziona tutto alla perfezione in Better Call Saul e seppur è una serie nata dopo il lungimirante successo di Breaking Bad rimane uno dei prodotti di spicco della serialità americana.

1. Better Call Saul eguaglierà il fascino di Breaking Bad? Dall’incipit sembra proprio di si

C’è da dire che pur essendo uno spin-off, la serie riesce a camminare da sola con le sue gambe e non dimenticando di intrecciare storie e personaggi con la serie madre, Vince Gilliagan tratteggia uno dei personaggi più barbaramente sarcastici della tv. Il pilot convince, anche il secondo episodio regge le aspettative: sembra che sia nato un cult.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here