CONDIVIDI

Ce lo stiamo chiedendo, insieme a voi, dal fotogramma che chiude la prima folgorante stagione: ora che Genny Savastano si è miracolosamente salvato dal duello a fuoco con Ciro Di Marzio, cosa succederà in Gomorra La Serie 2? Il sequel del prodotto seriale evento del 2014, proposto e riproposto da Sky Atlantic HD (e in seconda battuta da Rai 3), è atteso per la prossima primavera: a meno di un anno dall’arrivo della serie più attesa dell’anno, divertiamoci dunque a formulare qualche ipotesi sulle possibili evoluzioni della trama di Gomorra 2.

[Avvertenza: contenuto ricco di spoiler]

1) – I Savastano & Salvatore Conte vs. Ciro Di Marzio

Aspettando Gomorra La Serie 2: i possibili scenari

Come in Non è un paese per vecchi, i grandi antagonisti della serie non si incrociano mai direttamente sullo schermo: il temibile boss barbuto interpretato da Marco Palvetti non appare mai infatti nella stessa sequenza accanto a Genny (Salvatore Esposito) o Pietro Savastano (Fortunato Cerlino), nonostante la guerra tra i rispettivi clan costituisca il motore della prima stagione di Gomorra. E se i due Savastano, con un clan ridotto ai minimi termini, stringessero alleanza col nemico di sempre, al fine di conseguire l’obiettivo comune di far fuori Ciro l’Immortale (Marco D’Amore)? Due sarebbero i moventi: innanzitutto l’ira di Conte per la promessa non mantenuta dall’ambiguo ex scagnozzo di Pietro Savastano, che aveva convinto don Salvatore a risparmiargli la vita in cambio della testa di Genny. Un altro indizio può essere costituito sempre dalla scena in cui Ciro evita l’uccisione per mano di Conte: il boss emigrato in Spagna, accortosi dell’accresciuto potenziale criminale di Savastano jr., aveva infatti in mente, in principio, di consegnargli lo scalpo di Ciro, per poter stringere una nuova alleanza. Certo, gli attriti tra le due fazioni sono fortissimi ma l’ipotesi di una sorprendente alleanza, nel nome di un nemico comune, non è da scartare a priori.

2) – Salvatore Conte & Ciro Di Marzio vs. I Savastano

Aspettando Gomorra La Serie 2: i possibili scenari

L’ipotesi intercambiabile è quella che vede un’alleanza, apparentemente più probabile, tra Conte e Ciro. Appurato che l’ultima mossa di quest’ultimo, l’assassinio di Donna Imma (Maria Pia Calzone), ha precluso qualsiasi possibile punto di contatto con Pietro e Genny Savastano, l’unico possibile alleato per l’Immortale rimane il boss emigrato in Spagna, con cui, nella prima stagione, Ciro ha costruito un rapporto profondamente ambiguo e altalenante. L’attentato (fallito) dell’ultimo episodio ai danni di Genny, suggerito da Ciro ed eseguito da Conte, suggerisce sulla carta, come suggerivamo prima, un nuovo conflitto tra i due, ma non è del tutto da escludere la restaurazione di un’alleanza atta a debellare un nemico (i Savastano) ferito, decimato ma più che mai assetato di vendetta.

3) – Tutti contro tutti (sì, anche Genny vs. Pietro)

Aspettando Gomorra La Serie 2: i possibili scenari

Salvatore Esposito ha rivelato che per Gomorra La Serie 2 dovrà perdere altri chili – dopo i venti in meno della prima stagione – e che il suo Genny sarà più maturo, adattabile, machiavellico. Degno erede insomma, lo avevamo visto nella seconda parte di Gomorra, del padre, in carcere a scontare il regime 41-bis. Tuttavia, basterà la diretta discendenza a salvare anche Gennaro dalla sete di vendetta di don Pietro? Non è totalmente da escludere infatti che l’ira del boss senior possa essere dirottata anche verso il figlio, per due motivi principali: il non essere stato in grado di proteggere la leonessa Donna Imma dal doppiogiochismo di Ciro e l’aver fatto piazza pulita della vecchia guardia con un massacro degli storici esponenti del clan Savastano. Tra i vecchi fedelissimi di don Pietro è rimasto solo Malamore (Fabio De Caro), protagonista della sua evasione, ultimo episodio chiave della prima stagione. Tale suggestiva ipotesi trasformerebbe il terreno di Gomorra 2 in un implacabile tutti contro tutti, in cui giocheranno un ruolo fondamentale anche nuovi personaggi che verranno introdotti nel sequel di una delle migliori serie italiane di sempre.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here