CONDIVIDI

Finita la prima tornata elettorale delle Amministrative 2016, è già tempo di bilanci politici; se dalla lotta tra Pd, M5S e gli altri Partiti nelle grandi città sembra non essere uscito un vincitore e si dovrà ricorrere al ballottaggio tra due settimane, a Napoli il Sindaco uscente De Magistris pur non riuscendo a trionfare al primo turno appare saldamente in testa con la sua lista civica. E proprio nella città partenopea c’è chi si è divertito anche stavolta con dei voti più che originali finiti sulla scheda elettorale. Tra uno scrutinio e un altro così è capitato di leggere voti per i beniamini di Gomorra- La Serie, da Genny Savastano, allo scomparso Salvatore Conte fino ad arrivare allo spietato Don Pietro.

Non una percentuale significativa, ma che comunque è andata a rimpilzare le fila delle schede nulle registrate stanotte. Un piccolo “passo in avanti” rispetto al passato, quando l’originalità e lo sprezzo del pericolo erano rappresentati da insulti ai politici e da disegnini. Gomorra è infatti diventato talmente un cult da riuscire a prendere il suo piccolo spazio anche in queste elezioni; merito di un cast eccezionale e di una serie che sta battendo ogni record registrando ascolti impensabili per la tv satellitare, e mostrando una qualità artistica di stampo cinematografico.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here