CONDIVIDI

La notizia della morte di Alan Rickman ha sconvolto il mondo intero e sta portando con sè una serie di messaggi disperati e accorati da parte di chi amava Rickman come attore e come interprete di
Severus Piton, uno dei personaggi più controversi, prima odiato e poi amato, dell’universo di Harry Potter. E quindi chi meglio del maghetto più amato di tutti i tempi poteva farsi portavoce di questa inaspettata sofferenza?

Sono moltissimi i messaggi di cordoglio dei fan e dei colleghi, ma quello di Daniel Radcliffe è sicuramente uno di quelli più sentiti e significativi. “Lavorare con lui in un’età così importante dal punto di vista della mia formazione è stato incredibilmente importante e porterò sempre con me, per il resto della mia vita privata e lavorativa le lezioni che mi ha impartito”.

L’attore continua a tessere le lodi del collega e amico scomparso: “È una delle persone più leali e di supporto che io abbia mai incontrato nell’industria cinematografica. Sono quasi sicuro che sia venuto a vedere qualsiasi cosa io abbia fatto sul palco, sia a Londra che a New York. Non era tenuto a farlo. Conosco altre persone che sono sue amiche da molto più tempo di me e tutti mi hanno detto ‘Se chiami Alan, non importa in che parte del mondo sia o quanto sia impegnato, ti raggiungerà in pochi giorni’“.

Radcliffe ha anche aggiunto che nonostante la severità del personaggio che Rickman interpretava, l’attore era una persona estremamente gentile, generosa, autocritica e divertente. Sul set di “Harry Potter”, nonostante la differenza di età, Rickman era stato uno dei primi a trattarlo da pari e non come un bambino. “I set cinematografici e i palchi teatrali saranno molto più poveri per la perdita di questo grande attore e uomo“.

image

Anche altri attori della saga si sono uniti a Daniel Radcliffe nel ricordare l’attore, fra questi Emma Watson che si è dichiarata fortunata per aver potuto lavorare e passare del tempo con un attore e uomo così speciale, e Michael Gambon (Albus Silente): “È stato un grande amico. Tutti lo hanno amato. Era sempre felice, divertente, creativo. E aveva una grande voce, parlava magnificamente bene“.

Un’altra grande perdita in questo inclemente mese di gennaio, un altro grande personaggio da piangere e di cui portare avanti il ricordo. Always.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here