CONDIVIDI
Adriana Volpe e Giancarlo Magalli sono stati protagonisti di una serie di liti, anche in diretta, che hanno portato a una separazione tra i due colleghi.
Sono volate parole pesanti, in particolare attraverso i social, la Volpe si è lamentata spesso del direttore della rete, accusandolo di non difenderla in alcun modo e di lasciare impuniti comportamenti gravissimi.
 “La cosa che più mi ha ferita è che quando ho provato a denunciare quello che stava accadendo, come risposta ho ricevuto una lettera di richiamo, con invito ad abbassare i toni e a evitare di parlare con la stampa. Se quest’anno non dovessi più lavorare, che messaggio darà la Rai ai suoi dipendenti e all’opinione pubblica? Guardando la mia storia si capisce perfettamente che, se denunci, si corre il rischio di essere allontanati e, infine, lasciati a casa.”
Rai presenterà nei prossimi giorni il palinsesto della nuova stagione, a quanto pare però Mezzogiorno in Famiglia non ci sarà, il che significa che la Volpe si troverà senza ingaggio…
Ed eccola tornare alla carica esprimendo una volta per tutte i dissapori con Magalli:
Per quasi due anni, mi ha dato della millantatrice, raccontando in giro che non lo avevo mai querelato. Ha perseverato a denigrarmi non appena ha potuto. Basti pensare a quando, ospite da Massimo Giletti su La 7, riferendosi a me ha detto: ‘Non parlo con le bestie’”.
Al momento Freccero e Magalli non hanno risposto alle accuse, i fatti raccontati sarebbero però molto gravi.
Magalli infatti potrebbe rientrare nella categoria del mobbing, le parole utilizzate poi sono passibili secondo olti di una querela.
Una situazione spiacevole che mostra un’immagine estremamente negativa al pubblico.
Niente toglie però che la vicenda possa rivelarsi un boomerang per lo stesso Giancarlo Magalli, che potrebbe diventare sgradito al pubblico per il trattamento riservato alla collega.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here