CONDIVIDI

Alla fine è arrivato. Abbiamo avuto un’intera serie per prepararci psicologicamente al momento dell’uscita di scena di Sandra Oh da Grey’Anatomy, ma anche così dire addio alla sua Cristina non sarà facile. L’ultimo episodio della decima stagione è stato già girato. I dettagli che trapelano sono pochi. In ogni caso la sua partenza sarà comunque un duro colpo da digerire, pari quasi allo choc provato l’estate scorsa all’annuncio della Oh di voler lasciare la serie: «È stato un grande privilegio interpretare il personaggio di Cristina Yang e sono triste e allo stesso tempo ansiosa di vedere dove, questa stagione la porterà».

Non morirà. Shonda Rhimes l’ha promesso. Abbiamo già dato con le tragiche dipartite di George, Lexie e Mark, ma non per questo ci serviranno meno kleenex. Nel 21esimo episodio intitolato “Change of Heart”, andato in onda il 24 aprile negli Stati Uniti, la nostra Cristina prenderà una decisione sofferta che segnerà per sempre il suo futuro. È questo il preludio della fine. Ma il suo sarà un addio in grande stile, la degna conclusione di un viaggio che per l’occasione vedrà anche il ritorno di Isaiah Washington alias il Dr. Preston Burke, il quasi marito di Cristina nella terza stagione. A lui l’onere e l’onore di chiudere il cerchio alla sua storia.

Ci mancherà? Sì. Ci mancherà. Per tante, tantissime ragioni. Una su tutte: per dieci stagioni Christina Yang è stata la “nostra persona”, e 24 episodi sono troppo pochi per abituarsi all’idea di non vederla più aggirarsi tra le corsie del Grey Sloan Memorial. Che ne sarà di Meredith senza la sua migliore amica? E quanto a noi, poveri disperati fan, come riusciremo a sopravvivere senza le sue battute al vetriolo? Cristina non è certo uno di quei personaggi con cui empatizzi a prima vista. Serve tempo per scoprirla e per amarla. Cinica, stakanovista, determinata. Parla poco, e se lo fa non spicca per simpatia. Chiama i suoi specializzandi con i nomi dei Sette Nani, ma con un bisturi in mano riesce a fare miracoli. La sua vita è votata alla chirurgia. Sa quello che vuole, e come ottenerlo. Senza sensi di colpa per la sua sfrenata competitività o per il suo scarso istinto materno. La carriera prima di tutto, un figlio è solo un ostacolo nel suo ambizioso progetto di diventare un dio cardiochirurgo.

Una tosta insomma, ma non un robot insensibile. Ama e lo dimostra a modo suo. Anche con quel “Tu sei la mia persona. E lo sarai sempre”, detta non ad un uomo bensì ad un’amica. Il suo umorismo sagace e la sua irresistibile freddezza saranno difficili da rimpiazzare. Ma non importa quanto triste sia, lo spettacolo deve andare avanti, con o senza di lei. Prima di dirle addio, però, guardiamo indietro ai momenti più memorabili di Cristina, quelli che non vogliamo dimenticare.

Stagione 3, Episodio 25 (Nuove Scelte) – Il matrimonio (mancato) con Burke

Stagione 7, Episodio 10 (Un grosso se) – A pesca con Derek

Stagione 4, Episodio 14 (Vincere le paure) – Like a Virgin

Stagione 2, Episodio 1 (La pioggia) – “Tu sei la mia persona”

Stagione 5, Episodio 2 (Sognami, parte 2) – Il primo bacio di Owen e Cristina

Stagione 6, Episodio 24 (Vivere o morire) – Operazione al cuore sotto tiro

Dancing Queen (tutta la serie)

Stagione 9, Episodio 2 (Ricordando il passato) – Confessioni post traumatiche

http://www.youtube.com/watch?v=gyHEUoPOmR4

Stagione 3, Episodio 17 (Una specie di miracolo) – “Ohi” & “Sto per sposarmi”

3 COMMENTI

  1. […] al fotofinish. Cristina ha attraversato tutto questo trasformandosi di stagione in stagione in uno dei personaggi più brillanti e innovativi che il piccolo schermo abbia mai avuto. Non è la classica eroina che piace al pubblico, gentile, […]

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here