CONDIVIDI

Si inaugura stasera su Canale 5 la nuova miniserie a tema biblico: A.D.-La Bibbia Continua prende spunto dalla serie La Bibbia realizzata da Discovery Challenge, che metteva in scena sul piccolo schermo le vicende del libro sacro. Per quattro puntate la nuova serie in onda su Mediaset indagherà le vicende successive alla risurrezione di Cristo, prestando attenzione anche alle vicende politiche del tempo e all’opera di evangelizzazione compiuta dagli apostoli.

Lo scopo di questo sceneggiato, ispirato agli Atti degli Apostoli e alle lettere di San Paolo, è proprio quello di mostrare al pubblico una parte di storia più o meno sconosciuta all’immaginario comune, concentrandosi sulla reazione delle maggiori personalità politiche e religiose di fronte alla morte e risurrezione di Gesù. Si tratta di un vero kolossal hollywoodiano, costato circa 22 milioni di dollari. Le ambientazioni sono molte curate, così come i costumi: le riprese in esterna si sono svolte in Marocco, coinvolgendo attori europei, americani ed africani.

La puntata di stasera si apre con il processo a Gesù, interpretato dall’argentino Juan Pablo Di Pace. Intanto gli apostoli si muovono seguendo gli insegnamenti del loro maestro, costruendo una nuova religione e cercando di farla sopravvivere anche tra rivolte e persecuzioni.

Il sommo sacerdote Caifa, è interpretato da Richard Coyle; Pietro, l’apostolo che diventerà papa, è Adam Levy, Giovanni, il discepolo più giovane, è Babou Alieu Ceesay. Il governatore romano Ponzio Pilato ha il volto di Vincent Regan; presente anche la dibattuta figura di Maria Maddalena, interpretata da Chipo Chung.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here