CONDIVIDI
xiaomi poco

Chi sa se i copywriter cinesi hanno pensato al nome del loro dispositivo proprio immaginando la parola italiana, fatto sta che Xiaomi POCO, costa davvero poco e si annovera tra gli smartphone di fascia alta più economici in assoluto e in grado di garantire prestazioni di altissimo livello a un prezzo più che conveniente.

Il Pocophone 1F è un top di gamma di grande qualità, caratterizzato da una scocca in policarbonato e design classico. Il dispositivo vanta 6,18 pollici di schermo e un processore Snapdragon 845 di Qualcomm, supportato da 6 o 8 GB di Ram e fino a 256 GB di memoria interna. Non male anche la batteria che vanta 4.000 mAh.

Anche sotto il punto di vista della fotocamera, Xiami non ha molto da invidiare alla ben più costosa concorrenza, troviamo infatti una fotocamera da 12 megapixel e un sensore frontale da 20 megapixel.

La IA del dispositivo riesce a riconoscere 25 tipi di oggetti e oltre 200 scenari diversi così da regolare al meglio l’impostazione dedicata allo scatto. Troviamo poi sensori a infrarossi frontali che permettono lo sblocco del dispositivo attraverso il riconoscimento facciale anche in assenza di luce.

Un vero pezzo da 90 quindi che, con qualche limitazione, riesce a offrire tutte le caratteristiche dei top di gamma della concorrenza venduti però a una cifra doppia e in certi casi tripla rispetto a 250 euro del modello base dello Xiaomi POCO.

Sembra quindi che il mondo del mercato mobile sia in piena mutazione e i nuovi nomi si fanno sentire fortissimo mettendo in difficoltà i colossi del settore. Tra Xiaomi e Huawei, infatti le aziende cinesi stanno piano piano prendendo il controllo dell’innovazione e della proposta di dispositivi originali a prezzi davvero competitivi.

Con l’avvento di Xiaomi le preoccupazioni in casa Samsung e nello stesso mercato Apple potrebbero essere non indifferenti, con questo top di gamma possiamo dire che Xiaomi ha finalmente raggiunto la maturità.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 + 19 =