CONDIVIDI

Gli Urban Strangers erano i favoriti per la vittoria della nona edizione di X Factor. Erano i favoriti fin dalle auditions, nonostante qualche sbavatura, qualche errore, qualche piccolo dubbio, gli Urban Strangers erano la scommessa vincente. Ma alla fine della storia è arrivata una conclusione inaspettata: Giosada vince X Factor 9, gli Urban Strangers sono i secondi classificati. Un epilogo che dimostra che essere i beniamini dei Social non sempre paga.

Ma Alessio Iodice e Gennaro Raia non sembrano poi molto dispiaciuti, il loro inedito Runaway sta scalando le classifiche, il successo sembra aver finalmente bussato alla loro porta.

Intervistati da Vanity Fair si dicono quasi contenti di non aver vinto il talent: “Siamo piccoli e dobbiamo ancora crescere, migliorare in tutto ciò che facciamo. Gio aveva già la forza di sostenere tutto questo“. E in effetti durante la proclamazione tutto sono sembrati meno che dispiaciuti e abbattuti, non hanno mai perso il sorriso e hanno festeggiato con entusiasmo il vincitore, dimostrando un’ultima volta come questa edizione di X Factor sia stata quella meno vissuta come competizione.

Certo i loro follower non hanno reagito esattamente allo stesso modo, lacrime, delusione, incredulità, tutti uniti dietro l’hashtag #IAmUrbanStrangers (quantomeno grottesco richiamo al #jesuisParis delle ultime settimane). Il duo napoletano è incredulo:”Ho acceso il cellulare e sulla chat mi arrivavano duemila messaggi al secondo. Non si fermava più. È un ‘trip’“, afferma Gennaro.

E alla domanda “cosa avreste fatto senza X Factor?” rispondono che la loro intenzione è comunque quella di andare all’estero: “per il nostro stile, per la lingua in cui cantiamo, vorremo diventare bravi là dove si fa la nostra musica. X Factor è stata l’ultima carta da giocarci in Italia (…) qui è difficile entrare in certi canali se non hai un tot di visualizzazioni o non conosci certa gente. Prima di X Factor il nostro Ep l’avevamo proposto a persone che lo hanno rifiutato e che adesso passano il nostro Ep. Eppure sono le stesse canzoni“.

Sembra un po’ presto: sono stati l’Italia e X Factor ad aprire agli Urban Strangers la strada del successo, ma per i due giovani napoletani non è abbastanza. Gli Urban Strangers non si fermano qua.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here