CONDIVIDI

Come ogni settimana su Blog di Cultura vi aggiorniamo sui film al cinema in uscita nel weekend. Dagli horror alle commedie fino ai dramma, passando per documentari e film d’autore, per i patiti cinematografici c’è l’imbarazzo della scelta. Ma ecco nel dettaglio le trame dei titoli che troveremo in sala a partire da giovedì 11 settembre 2014.

Senza nessuna pietà


Regia: Michele Alhaique
Cast: Pierfrancesco Favino, Greta Scarano, Adriano Giannini, Ninetto Davoli, Claudio Gioé
Genere: Noir

Trama: Mimmo vorrebbe solo fare il muratore e costruire palazzi, ma per sbarcare il lunario e costretto dallo zio a “recuperare crediti” con la forza da picoli imprenditori in crisi. Ma l’uomo mal sopporta il fare arrogante del cugino Manuel e l’indole “criminale” della sua famiglia. Non si sente parte di quel mondo ingiusto e feroce. A dargli la forza di cambiare è l’incontro con la bella Tania. I due si ritrovano uniti dal bisogno di sentirsi amati e dalla voglia di scappare da un destino segnato. Ma per iniziare una nuova vita dovranno fare i conti con quella vecchia.

Sex Tape – Finiti in rete


Regia: Jake Kasdan
Cast: Cameron Diaz, Jason Segel, Rob Corddry, Ellie Kemper, Rob Lowe
Genere: Commedia

Trama: Jay e Annie sono sposati da dieci anni e per non cadere nella solita routine escogitano una brillante idea per rinvigorire il loro rapporto di coppia: riprendersi con una videocamera mentre fanno sesso. La trovata ha l’effetto sperato, l’unico problema è che il giorno dopo scoprono che il video è sparito. A quel punto, iniziano ad investigare, più agguerriti e determinati che mai a scoprire chi è il ladro, in una corsa contro il tempo prima che il video diventi di pubblico dominio mettendo in crisi reputazione e matrimonio.

Barbecue


Regia: Eric Lavaine
Cast: Lambert Wilson, Franck Dubosc, Florence Foresti, Guillaume De Tonquedec, Lionel Abelanski.
Genere: Commedia

Trama: Antoine sta per compiere 50 anni: fisico atletico, ottimo lavoro, una splendida famiglia e un gruppo di amici affiatato. Non gli manca nulla, eppure mentre si appresta ad entrare nella seconda fase della sua esistenza decide di dare una svolta alla sua vita ordinaria. Stop a diete salutiste, prudenza e rispetto delle regole. È arrivato il momento di mollare tutto e di godersi la vita. Per farlo, niente di meglio che una vacanza spensierata, con gli amici di sempre, all’insegna di vizi, sfizi e bagordi.

The Giver – Il mondo di Jonas


Regia: Phillip Noyce
Cast: Meryl Streep, Jeff Bridges, Brenton Thwaites, Katie Holmes, Alexander Skarsgård, Taylor Swift
Genere: Drammatico, Fantascienza

Trama: In un futuro lontano l’Umanità è stata privata di ogni emozione, ricordo e memoria. Non esistono differenze sociali e personali tra individui, la vita scorre pacifica e asettica e l’ordine regna sovrano. In questa società l’unico ad avere il privilegio di provare sentimenti, ricordare il passato e provare tutte quelle emozioni che agli altri sono vietate, è Il Ricevitore delle Memorie, compito assegnato ogni anno durante la Cerimonia dei 12. Quanto il compito toccherà all’adolescente Jonas, scopre che dietro ciò che appare si nasconde un terribile segreto, così grande da spingerlo a voler scardinare l’ordine precostituito.

Necropolis – La città dei morti


Regia: John Erick Dowdle
Cast: Ben Feldman, Edwin Hodge, Perdita Weeks
Genere: Horror

Trama: Sotto le incantevoli strade di Parigi si cela un intricato labirinto di catacombe, dimora eterna e oscura di un numero infinite di anime. Un gruppo di esploratori si addentrano all’interno di questa città sotterranea, scoprendo cose fino ad allora rimaste nell’ombra. Quando poi si imbattono in una porta per l’inferno la loro ricerca si trasforma allora in un viaggio profondo nella follia e nel terrore della psiche umana e dei demoni che la perseguitano.

Le due vie del destino – The Railway Man


Regia: Jonathan Teplitzky
Cast: Colin Firth, Nicole Kidman, Jeremy Irvine
Genere: Drammatico

Trama: Singapore, 1942. Churchill dichiara la resa della città-stato ai giapponesi e migliaia di soldati britannici vengono imprigionati e costretti a lavorare come schiavi alla costruzione della “Ferrovia della morte”, che dovrà collegare Bangkok a Rangoon. Tra loro c’è anche il giovane Eric Lomax che sarà testimone diretto di maltrattamenti e sofferenze indicibili che lo segneranno nel profondo. Eric sopravvive alla guerra, torna a casa e, anni dopo, trova anche l’amore con Patti, ma nella sua vita nulla sarà come prima.

La Zuppa del Demonio


Regia: Davide Ferrario
Cast: Walter Leonardi, Gianni Bissaca
Genere: Documentario

Trama: Commentando un documentario del 1964 sulle lavorazioni nell’altoforno, Dino Buzzati utilizzava l’espressione “La zuppa del demonio”. Oggi, cinquant’anni dopo, quella definizione riesce ancora a descrivere efficacemente l’ambigua utopia del XX secolo, quell’idea “positiva”, nata durante il boom economico degli anni ’60, che lo sviluppo industriale e tecnologico ha reso la società, il mondo migliore. Ma è stato davvero così?

Vinodentro


Regia: Ferdinando Vicentini Orgnani
Cast: Vincenzo Amato, Giovanna Mezzogiorno, Pietro Sermonti, Lambert Wilson, Daniela Virgilio
Genere: Drammatico

Trama: La passione di Giovanni Cuttin per il vino è cominciata con un sorso di Marzemino. Nell’istante stesso che assapora quel nettare seducente, la sua natura cambia. Dall’oggi al domani si trasforma da timido impiegato di banca e marito fedele a stimato wine-writer, esperto di vino, e latin-lover. Tra una degustazione e una presentazione del suo libro autobiografico, Giovanni incontra una donna misteriosa che lo attira in una spirale discendente che rischia di finire in tragedia.

Everyday Rebellion


Regia: Arman T. Riahi, Arash T. Riahi
Genere: Documentario

Trama: Cosa hanno in comune il movimento Occupy Wall Street con gli Indignados spagnoli o con la Primavera Araba? Che legami ci sono tra le lotte siriane e il movimento democratico iraniano? E tra le Femen Ucraine e le proteste contro il governo egiziano? Questo documentario prova a tracciare una linea unica tra queste diverse manifestazioni di pensiero, celebrandone il potere e la ricchezza delle loro forme creative di protezta non-violenta e di disobbedienza civile.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here