CONDIVIDI

Il sogno di Titanic e dell’amore eterno (finché morte non ci separi) sembra svanire. O meglio viene dimostrato scientificamente che Rose De Witt Bukater Dawson Calvert non abbia fatto di tutto per salvare il suo amato Jack Dawson la notte del naufragio del Titanic.

Il programma in onda su Discovery Channel Mythbusters ha provato “scientificamente” che la porta, usata come zattera per salvare Rose, nel momento dell’affondamento del Titanic, avrebbe potuto sostenere anche Jack. Adam Savage e Jamie Hyneman, “cacciatori di miti” , hanno dimostrato empiricamente che è possibile stare in due persone su una porta/zattera senza che questa affoghi: mettendo un giubbotto di salvataggio sotto il legno questo sarebbe rimasto quasi interamente sospeso sull’acqua senza affondare.
In una puntata, andata in onda nel 2012, anno in cui la pellicola di Titanic di James Cameron è stata rimasterizzata in 3D, i due presentatori hanno riprodotto la scena del naufragio nella baia di San Francisco: buttandosi in acqua con un solo legno, dopo svariati tentativi i due sono riusciti a rimanere in superficie tenuti da un unica zattera; certamente le diverse condizioni esterne tra cui la diversa temperatura dell’acqua hanno sicuramente aiutato i due “aspiranti DiCaprio”.

La notizia non poteva non arrivare alle orecchie di James Cameron, regista dell’immortale pellicola del ’97, che ai microfoni di IGN afferma: “In realtà non è una questione di spazio, ma di galleggiamento. Quando Jack mette Rose sulla zattera, prova anche lui a salire. Non è mica un idiota e non ha certo intenzione di morire. Ma la tavola di legno affonda e quasi si capovolge. A quel punto è chiaro che può reggere solo una persona. Così decide che sarà Rose la persona che deve sopravvivere. Analogamente, visto che si tratta d’ipotermia, se si fossero tenuti a galla entrambi utilizzando il legno sarebbero ugualmente morti, perché per evitarla bisogna stare al di fuori dell’acqua.

Anche il mondo della scienza interviene nel dibattito in favore di Cameron: il Physics Central, sito di divulgazione scientifica, ha smentito gli aspiranti scienziati ammettendo che sarebbe impossibile che un legno di dimensioni di una porta possa sostenere il peso di due persone per una questione di galleggiabilità. Spostando il problema sulla tipologia di legno con cui la zattera era fatta, i ricercatori ammettono che se si fosse trattato di rovere i due sarebbero affondati, ma se la porta era di legno di pino avrebbe sostenuto il peso di entrambi.
Il popolo rosa del web pone l’ingiusta morte del magnifico DiCaprio come una sciagura evitabile se sulla zattera fosse salito solo lui; ma la scienza dimostra che Jack Dawson sarebbe morto comunque perché troppo pesante per essere sostenuto interamente.

Non riuscirà mai una prova scientifica a smentire il sentimento che travolge ogni volta gli spettatori di questo dramma così dolce, anzi aumenta ancora di più il dibattito sul film incrementando il numero dei fan e dei sognatori di storie d’amore che sperano un finale da favola anche per loro.
Ma se sulla zattera in mezzo all’oceano ghiacciato Rose avesse chiesto a Jack “Ti fidi di me?” non siamo sicuri che la risposta sarebbe stata si, se a fianco ci fossero stati i Mythbusteres a galleggiare in due su una zattera della stessa dimensione della loro.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto − due =