CONDIVIDI

Tinto Brass è uno degli ultimi grandi del Cinema Italiano ancora in attività.

Con una carriera iniziata con pellicole particolari, lavori sperimentali e anarchici, Brass è diventato nel tempo il Re dell’eros italiano.

Capace come nessun altro di dar vita a pellicole che sintetizzano la sessualità italiana, forte di una regia sopraffina e di scelte stilistiche che rendono le sue pellicole veri capolavori del Cinema, che vanno ben oltre l’idea di film erotico che le circonda.

Tinto Brass era stato ricoverato in gravi condizioni dopo un malore.

La bella notizia è però che Brass è stato dimesso dall’ospedale e potrebbe superare anche questo problema di salute.

Brass era stato ricoverato presso l’ospedale S. Andrea di Roma il 9 luglio.

Adesso potrà finalmente tornare a casa e lo fa con una dichiarazione di amore per la moglie Caterina, sposata di recente e grande amore della sua vita.

“Dove c’è un grande amore c’è una grande forza, Caterina mi ha dato e continua a darmi la gioia di vivere. Posso ancora dire che il senso della vita è essere presenti per godere di ogni istante”.

Parole da maestro quelle di Brass che dimostrano la poesia e la grandezza di questo personaggio unico nel suo genere, avanguardia di un Cinema che on esiste più, capace di raccontare, all’interno dell’erotico e a volte del grottesco, drammi e emozioni che asfaltano senza problemi buona parte dell’ultimo decennio di triste Cinema nazionale, salvo qualche eccezione.

Brass ha ringraziato staff e medici e si prepara a tornare a casa.

Se dovesse riprendersi completamente tornerà poi a lavorare sui suoi progetti che lo tengono impegnato da tempo.

Tinto Brass infatti è ancora assolutamente operativo e ha in ballo diversi progetti cinematografici.

Non possiamo che accogliere con soddisfazione la notizia, sperando che le cose vadano per il meglio a un grande maestro del Cinema erotico e, in generale, del Cinema italiano.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here