CONDIVIDI

Dopo un periodo di tranquillità ecco che emergono nuove informazioni sulla strana vicenda che ha visto Marco Carta accusato di furto in un negozio di abbigliamento, per poi vedere l’accusa cadere sull’amica di Carta, in principio considerata sua complice.

Il celebre personaggio era stato arrestato assieme all’amica Fabiana Muscas e in seguito rilasciato.

Marco Carta si è sempre detto estraneo al furto, spiegando di non sapere che l’amica stava rubando.

 

Secondo le ultime informazioni però, sulla base di registrazioni dell videosorveglianza, oltre che alla testimonianza di alcuni commessi, Carta potrebbe essere coinvolto nella cosa, rafforzando l’ipotesi del padre della Muscas che aveva parlato di una presa di colpa da parte della figlia, per proteggere Carta, per lei un amico e un eroe.

“Ho passato dei momenti brutti, mi ripetevo che ero una brava persona, l’opposto che un ladro, che è la cosa più brutta di questo mondo – raccontava tempo fa Carta ospite della D’Urso – […] Sono molto scosso è difficile quando sei in un manicomio dimostrare che non sei pazzo”.

Carta ha sempre detto di essere pronto a dimostrare la sua innocenza, forte anche delle telecamere.

A quanto pare però sono emersi alcuni elementi che potrebbero giocare a suo sfavore.

Se Marco Carta dovesse rivelarsi colpevole, la cosa sarebbe molto grave, sia a livello legale, che per la sua immagine.

Carta infatti non si sarebbe limitato a commettere un reato ma avrebbe anche mentito, oltre a scaricare tutta la colpa sull’amica.

Speriamo che le cose vadano bene a Marco Carta, dagli ultimi rumor però, come riporta il sito Unione Sarda, le cose potrebbero andare molto diversamente da quanto previsto.

Il caso Marco Carta aveva fatto molto scalpore.

Solo poco tempo fa sembrava che il cantante fosse ormai del tutto scagionato dalla questione.

Dalle notizie di oggi però, le cose sembrano essere cambiate radicalmente.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here