CONDIVIDI

A The Voice of Italy 2 è tempo di Knockout: dopo l’ultima Battle, ciascun team è composto da dieci concorrenti; durante la serata i Talenti di ciascuna squadra si sono sfidati a coppie,stabilite dai rispettivi coach. I cantanti stessi hanno scelto il brano da cantare sul ring e chi è stato eliminato ha dovuto lasciare definitivamente il programma, l’opzione Steal infatti non è più contemplata.

La puntata si apre con tutti i concorrenti del team Pelù sul ring. I primi a sfidarsi sono Federica Marinari e Daria Biancardi. Apre la competizione Federica cantando Folle Città di Loredana Berté, la ragazza però si lancia in un’interpretazione che risulta esagerata. Pubblico in delirio invece per Daria che canta Listen, brano di Beyoncé. Alla fine dell’esibizione di quest’ultima, Federica piange e afferma: «Me la sono giocata stramale!». Pelù spende parole buone per entrambe, definisce Federica fantastica perché spontanea e le attribuisce una grande performance. La vittoria però è di Daria.

Arriva la volta di Raffaella Carrà e dei suoi Talenti: il caschetto biondo forma la sua coppia, Vittoria de Santis e Federica Buda. Per il suo knockout Vittoria ha scelto Proud Mary dei Creedence Clearwater Revival. Il pubblico si scalda durante l’energica performance. Federica si presenta con A chi mi dice, dei Blue. Applausi in studio per la ragazza. Raffaella riconosce la sicurezza sul palco di Vittoria, ma ritiene che Federica sia stata più emozionante e per questo la sceglie come vincitrice.

E’ la volta degli Ax-Men, come J-Ax definisce la propria squadra. Il rapper stabilisce che Debby Lou si confronti con Angela Nobile. Debby Lou sceglie di esibirsi con il brano Man, I feel like a woman, di Shania Twain e si lancia in un’esibizione grintosa ed esuberante. Angela preferisce l’elegante L’ultima occasione di Mina. La vittoria è di Debby Lou, il suo coach le dichiara grandissima stima: «Deborah lo sai che amo quando canti, sei una che nella vita ha forse trovato tante persone che non credevano in te. Tu ora sei qui, fagli ciao con la mani».

Noemi schiera Gianna Chillà e Claudia Coticelli. Gianna ha scelto Eccezionale di Irene Grandi e si presenta sul ring, come sempre, rigorosamente a piedi nudi. Il pezzo cantato da Claudia è invece Halo di Beyoncé. Noemi ammette di non aver compreso fino in fondo la scelta dei brani da parte delle sue concorrenti, ma apprezza come le ragazze si siano mosse sul palco. È Gianna ad uscire vincitrice dalla sfida.

Seconda coppia per il Team Pelù: Giacomo Voli contro Andreazzurra Gullotta. Giacomo sceglie Impressioni di Settembre della PFM, Andreazzurra si presenta con Un Ragazzo di strada de I Corvi. La ragazza convince soprattutto Noemi, la quale durante la sua esibizione si agita entusiasta sulla sua poltrona. J-Ax si espone invece apertamente a favore del ragazzo: «Giacomo sei riuscito a mettere i Metallica dentro la PFM. Andreazzurra forse ha calcato troppo forte». Pelù sembra pensarla come il rapper e salva Giacomo.

Raffaella Carrà si trova davanti alla seconda sfida della serata: la coach sceglie Luna Palumbo che schiera contro la più giovane concorrente in gara, Benedetta Caretta. Luna, dopo aver perso la Battle contro Suor Cristina, è stata poi “rubata” da Raffaella. Benedetta, prima dell’avventura a The Voice, ha vinto Io Canto. Luna canta Price Tag di Jessie J, mentre la sua avversaria ha deciso di proporre Ti vorrei sollevare di Elisa. Performance convincenti entrambe, tanto da mettere in seria difficoltà Raffaella. La coach elimina Benedetta, ritenuta ancora troppo acerba, arrivano però fischi dal pubblico, che non è d’accordo con la decisione.

J-Ax deve nuovamente mettere due suoi Talenti in sfida: Suor Cristina è la prima ad essere chiamata dal proprio coach, come sua avversaria il rapper sceglie Benedetta Giovannini. Benedetta affronta i Knockout con Chain of Fool, di Aretha Franklin. Suor Cristina sceglie un brano di Mariah Carey, Hero. Standing Ovation in studio, il pubblico acclama la giovane religiosa. Il rapper sceglie, come forse ci si aspettava, Suor Cristina. Russo chiede alla ragazza come proceda con il rapporto con il coach J-Ax, «tra il diavolo e l’acqua santa» e Cristina risponde:«Siamo due opposti che si completano».

Per la sfida successiva, Noemi schiera due voci molto diverse, Gianmarco Dottori e Antonella Anastasi. Il primo si esibisce con Viva la Vida dei Coldplay, la seconda sceglie Almeno tu nell’Universo, di Mia Martini. Noemi sceglie Gianmarco, il pubblico però la critica e la rossa cantante chiede, infastidita, educazione, «da non perdere mai!».

Raffaella Carrà si prepara ad una nuova sfida, tra Simone di Benedetto e Francesco Marotta.Simone ha scelto Applause di Lady Gaga, Francesco I won’t let you go, di James Morrison. Raffaella decide di portare ai Live Francesco, ma spende ottime parole anche per Simone e lo incoraggia a coltivare il suo talento anche fuori da The Voice.

Ancora una volta tocca a Piero Pelù ed al suo team: Mia Schettino, prima ad essere schierata, canta Everybody hurts dei REM. La compagna di squadra Giulia Tagani opta per Burn di Ellie Goulding. Durante le Battles Giulia è stata “rubata” da Pelù dopo essere stata eliminata dal suo coach J-Ax, che per descriverne la grinta la definisce «feroce come una pitbull argentino». Nei Knockout la ragazza viene preferita da Pelù a Mia.

Appuntamento a mercoledì 30 aprile alle 21:00 su Raidue, per assistere alla seconda puntata dei Knockout.

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here