CONDIVIDI

«Una voce speciale la riconosco anche se sono seduta di spalle». Così esordisce Raffaella Carrà all’inizio della seconda puntata di The Voice of Italy 2. In studio non sono mancate le emozioni ed i colpi di scena, ma il pubblico ha anche assistito ad una sequela di concorrenti segnati da storie familiari difficili.

Federico Russo, dopo aver spiegato nuovamente le regole alla base delle Blind Auditions, continua a svolgere la propria conduzione tra studio e Family Room – da dove gli amici ed i familiari dei concorrenti assistono alle audizioni – mentre la V-Reporter Valentina Correani interagisce con la Rete, attraverso il sito ufficiale www.thevoiceofitaly.rai.it, il profilo twitter @thevoice_italy con hashtag ufficiale #tvoi e la pagina Facebook www.facebook.com/Thevoiceufficiale.

Prima voce in gara Gianmarco Dottori, 30 anni, musicista. In The Voice cerca la svolta di una vita. Si esibisce con Get Lucky dei Daft Punk.Per lui si gira Noemi. Gli altri tre giudici restano voltati, Raffaella non fa in tempo a premere il pulsante “I want you”:«ero così presa dalla musica che sono arrivata in ritardo», si giustifica . Gianmarco entra nel programma come nuovo concorrente del team Noemi.

The Voice of Italy 2: la cronaca della seconda puntata

Suor Cristina Scuccia è quella sorpresa anticipata dallo spot della seconda puntata, andato in onda questa settimana. Si esibisce con un brano di Alicia Keys, No one. J-Ax e Noemi sono primi a girarsi ed in preda allo stupore J-Ax fa cenno a Pelù di voltarsi. la Carrà, girata la poltrona, resta sbalordita. Il pubblico è letteralmente in delirio, J- Ax si commuove, la voce della giovane sorella è riuscita ad emozionarlo. La Carrà, scherzando le chiede: «Sei una suora vera?» e alla domanda sul perché abbia deciso di gareggiare a The Voice la giovane risponde semplicemente: «Ho un dono, ve lo dono». J-Ax non intende lasciarsela sfuggire:«tu sei la sorella, io sono lo zio… siamo il diavolo e l’acqua santa, devi venire con me» le dice e la ragazza accetta di entrare nel team del rapper.

È poi la volta di due fratelli napoletani, Francesco (45) e Simone (27) Capriglione, che si esibiscono separati. Simone canta Un angelo disteso al sole di Eros Ramazzotti. Nessuno si gira, l’esibizione non convince i giudici. Francesco sale sul palco dopo il fratello e canta How deep is your love, dei Bee Gees. La Carrà preme per lui il pulsante “I want you”. Pelù apprezza l’esibizione, ma non si sente vicino allo stile del concorrente. Francesco è nel Team di Raffaella.

The Voice of Italy 2: la cronaca della seconda puntata

Talento seguente è Andrea Azzurra Gullotta,catanese, 26 anni, viene a The Voice a insaputa del padre, con il quale non ha un buon rapporto. I shot the sheriff (Bob Marley) è il brano con cui si presenta e convince tutti i coach, Andrea Azzurra si sente però rock e sceglie Piero.

Storia di difficili rapporti familiari anche per Nunzia Anna Sardiello, abbandonata dal padre a 14 anni. Canta Respect di Aretha Franklin. J-Ax e Carrà si girano subito, seguono Noemi e Pelù. Corteggiata da tutti i coach, la ragazza sceglie Raffaella canticchiando Com’è bello far l’amore.

Un passato doloroso anche per il giovane Naicok Nay Fuentes Perez, di origini cubane. Anche lui ha perso il padre. Canta Guantamera, in una versione che inizia in italiano e continua in spagnolo. Scaturisce una piccola polemica tra i coach che si aspettavano che la Carrà lo scegliesse. Raffaella ammette di essere rammaricata, ma ha trovato il ragazzo troppo acerbo.

Blind al buio anche per il pubblico per Yvonne Tocci, diciottenne di Taranto che spera di poter superare a The Voice la propria emotività. La ragazza canta Insieme a te non ci sto più di Caterina Caselli. Per lei si girano J-ax e Noemi. Pelù le fa i complimenti, pur non essendosi voltato per lei. E ‘ con J-Ax.

Daniele Blaquier, 24 anni, di Napoli, ex concorrente di amici, canta ai matrimoni ma vorrebbe intraprendere seriamente la carriera di musicista. Porta un brano di Battisti, 7 e 40. Per lui si girano tutti, il ragazzo però sceglie Noemi.

Altra giovanissima in gara è Alice Pardo, 17 anni di Niscemi. Nonostante la giovane età, Alice pare determinata, sa di valere e vuole dimostrarlo ai giudici. Canta Royals di Lorde. La sua grinta arriva a J-Ax e Carrà, la ragazza confessa di essersi avvicinata da poco al rap, pertanto decide di unirsi al TeamJ-Ax.

Storia drammatica anche per Erica Volpi, che si presenta con Come si cambia (Fiorella Mannoia). La ragazza ha avuto tempo fa un terribile incidente che le ha causato un trauma facciale; solo la musica l’ha aiutata in un momento tanto difficile. Complice l’emozione la ragazza dimentica parti del pezzo e la performance ne risente; grande è la delusione per Erica che è quasi in lacrime quando i coach si girano. I giudici non la scelgono, ma la invitano caldamente a credere ancora nel suo sogno, che non può essere cancellato da un’esperienza sbagliata.

Talento successivo è Vittoria De Santis, 29 anni di Taranto, laureata in Giurisprudenza. Si presenta con Dedicato di Loredana Bertè. Interpretazione intensa e carismatica, J-Ax e Pelù e la Carrà si girano subito. Vittoria sceglie il TeamCarrà.

Thomas Moschen, 24 anni, da Turate, scrive i propri pezzi per combattere la tristezza. Il suo punto di riferimento è la madre. La musica per lui è la “fidanzata” l’ancora di salvezza. Si presenta con New Shoes di Paolo Nutini. Nessuno preme il pulsante per lui, anche se i complimenti non mancano.

Sale sul palco Mia Schettino, 34 anni, di Roma. Vuole vivere un’esperienza nuova e di crescita accanto a un coach in grado di insegnarle molto e a contatto con altri musicisti. Si presenta con Breakfast in America (Supertramp) che canta accompagnandosi al pianoforte. Tutti si girano, eccetto Noemi, la scelta di Mia ricade su Pelù.

The Voice of Italy 2: la cronaca della seconda puntata

Giulia Dagani, 24 anni , tatuaggi e un eccentrico caschetto rosa, per una ragazza che ha come unico sogno quello di fare della musica il proprio pane quotidiano. Blind Audition anche per il pubblico a casa, mentre canta Jungle Drum di Emiliana Torrini. Per lei si girano Pelù, Carrà e J-Ax che la paragona a Gwen Stefani. La ragazza entra nel suo Team.

Dopo Giulia arriva Marco Costa, 22 anni. Dal nonno batterista ha appreso la passione per la musica, ha combattuto la balbuzie proprio grazie a lezioni di canto. Canta Trouble dei Coldplay. Per lui si gira solo Pelù.

Penultimo talento in gara è Giuseppe Chiriaco, di 24 anni, torinese, vuole provare a trovare la propria strada nel mondo della musica. Canta 50 Special (Lunapop), accompagnandosi al pianoforte. Nessuno si gira per lui, la Carrà gli rimprovera un’eccessiva somiglianza con Cesare Cremonini.

Ultimo concorrente ad esibirsi è Steven Patrick Piu , 24 anni, di Susa, canta dal 2003, da quando ha trovato una vecchia chitarra del padre scomparso. Dopo poche note di Are you gonna be my girl (Jet) Pelù si gira per lui. Lo segue J-Ax . Entrambi gli rimproverano di non aver affrontato un’ottava sul finale del pezzo, grave mancanza secondo i due coach. Gli viene chiesto di ricantare quella parte del brano per sentire il salto di ottava, ma l’impresa non riesce. Il ragazzo è carente dal punto di vista tecnico, ma si dichiara pronto ad imparare e sceglie Pelù in onore del padre che amava i Litfiba.

I team risultano al momento così composti:

Nel TeamCarrà: Federica Buda, Tommaso Pini, Simone Di Benedetto, Francesco Capriglione Nunzia Anna Sardiello, Vittoria De Santis,
Nel TeamJ-Ax: Luna Palumbo, Ivan Granatino, Giusy Scarpato; Cristina Scuccia, Yvonne Tocci, Alice Pardo, Giulia Dagani
Nel TeamNoemi: Gianna Chillà, Simona Farris, Andrea Veschini, Antonella Anastasi, Gianmarco Dottori, daniele Blaquier
Nel TeamPelù : Giacomo Voli, Paola Bivona, Daria Biancardi, Andrea Azzurra Gullotta, Mia Schettino, Marco Costa, Steven Patrick Piu

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here