CONDIVIDI

Un’epidemia mortale, azione, dramma, speranza, l’eterna lotta tra l’istinto alla sopravvivenza e la fedeltà al proprio paese. Tutto questo è «The Last Ship», la serie tv apocalittica che ha conquistato gli Stati Uniti, pronta a sbarcare sugli schermi italiani a partire dal 12 settembre prossimo, in prima serata su Italia uno. Lo show si dipana attraverso dieci episodi; il primo, dal titolo «Fase sei», diretto dallo specialista in action movie Jonathan Mostow («U-571», «Il mondo dei replicanti»), e il secondo «Benvenuti a Guantanamo», ci immergono da subito in una trama intricata e adrenalinica.

L’80% della popolazione mondiale è stata spazzata via da un’epidemia letale. L’ultima speranza è nelle mani dell’equipaggio di un cacciatorpediniere della marina degli Stati Uniti, tra i pochissimi sopravvissuti. A guidare l’equipaggio di 217 uomini della USS Nathan James c’è il capitano Tom Chandler (Eric Dane, il Dottor Bollore di Grey’s Anatomy), il cui compito, una volta venuto a conoscenza della crisi internazionale, è quello di proteggere la biologa Rachel Scott (Rhona Mitra), che si trova a bordo della nave. Mentre la dottoressa lotta contro il tempo per fermare la malattia, senza più un porto a cui tornare e relegati in alto mare, Chandler e i suoi uomini cominciano ad indagare sulle misteriose cause che hanno innescato la catastrofe, cercando di capire come evitare che accada il peggio.

Ispirata all’omonimo romanzo del 1988 William Brinkley, la serie è stata adattata per il piccolo schermo da Hank Steinberg e Steven Kane e prodotta dal re del cinema d’azione Michael Bay («Con air», «Bad boys» e il recente «Transformers 4») per il network statunitense. Per aiutarvi a navigare senza paure in questo nuovo dramma televisivo, ecco quello che dovete assolutamente sapere dello show prima che vada in onda.

La sorpresa dell’estate

La serie è stata trasmessa negli Stati Uniti dal 22 giugno ed è stata già rinnovata per una seconda stagione. Più di sette milioni di americani hanno visto la prima puntata: una cifra record per un canale via cavo che ha reso lo show il più seguito degli ultimi tempi dal pubblico tra i 18 e i 49 anni; al successo popolare non è però seguito quello della critica. Il giudizio più severo quello di Variety: “un dramma estivo con molte possibilità, ma anche numerose insidie”.

the last ship su italia uno, cinque cose da sapere

E ‘stato girato su una vera nave della Marina degli Stati Uniti

Mentre gli interni sono stati ricreati in studio, la maggior parte delle riprese esterne si sono svolte a bordo di una vera nave della US Navy. Gli attori indossavano anche vere e proprie uniformi della Marina, e molte delle comparse erano veri marinai.

Rhona Mitra era Lara Croft

Quando Rhona Mitra era appena 19enne, nel 1997, venne scelta come modello live-action per dare le sembianze a Lara Croft nel videogioco Tomb Rider. Ecco qualche vecchio di Mitra all’epoca:

Michael Bay ha diretto alcune delle sequenze d’azione

In un’intervista upcoming Il co-creatore di The Last Ship e showrunner Hank Steinberg ha rivelato che Michael Bay ha diretto a una sequenza massiccia azione nel pilot, descritta come “quella enorme sparatoria sul ghiaccio con gli elicotteri.” Potete vederne alcuni fotogrammi nel trailer:

Lo spettacolo ha una propria linea di moda di maschere antigas

Per contribuire a promuovere la serie, la TNT e l’agenzia di entertainment branding Loyalkaspar hanno curato una linea di moda di maschere antigas ispirate ai temi dello show. La maggior parte dei look sono stati elaborati dall’artista tedesca Irene Luft. Eccone un esempio:

the last ship su italia uno, cinque cose da sapere

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here