CONDIVIDI

The Last of Us part 2, continua a rimanere schivo per quanto riguarda la sua data di uscita.

Il titolo, in sviluppo ormai da anni, potrebbe uscire il prossimo autunno anche se per il momento nessuno ha una data precisa.

Arrivano quindi nuove voci di corridoio che ipotizzano uno State of Play in arrivo a novembre con tanto di data di uscita del gioco.

Ancora una volta siamo dalle parti delle voci di corridoio e le certezze sono nulle.

Sony sembra indugiare troppo sulla data di uscita di un titolo così importante, cosa che fa pensare a uno sviluppo travagliato, legato forse alle enormi aspettative che il pubblico ha nei confronti del titolo.

A novembre, il grane gioco di Sony sarà Death Stranding, l’uscita di The Last of Us 2, sarà quindi per forza di cose successiva.

In molti puntano a un febbraio/marzo del 2020, mentre moltissimi analisti immaginano addirittura un arrivo cross gen come titolo di lancio per Playstation 5.

In ogni caso, c’è ancora una Gamescom in arrivo che potrebbe rivelare altri dettagli.

La preoccupazione più grande è legata a questa indecisione di Sony che potrebbe nascondere un titolo che ha fatto forse il passo più lungo della gamba anche sotto il punto di vista tecnico.

Staremo a vedere se la società o la stessa Naughty Dog, riusciranno a chiarire il mistero.

Inizia ad essere passato un po’ troppo tempo dall’annuncio del gioco, troppo tempo senza una data di uscita, che corrisponde molto spesso a problemi di sviluppo e criticità.

The last of Us Part 2 dovrebbe infatti essere uno dei giochi più incredibili mai realizzati.

Le promesse sono state tante e adesso il pubblico si aspetta qualcosa che, forse Naughty Dog, non sa come dargli, in particolare frenata dalle caratteristiche tecniche di fine generazione.

Non ci resta che attendere conferme o smentite.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here