CONDIVIDI

Senz’altro vero che per quasi tutta la sua carriera, prima di vestire i panni di Don Matteo, Mario Girotti aveva assunto ruoli da duro senza macchia, generoso di sganassoni coi balordi di turno: ma ce lo vedevate Terence Hill al posto di Sylvester Stallone come John Rambo?

Non è solamente fantacinema, perché ci è mancato davvero un soffio a vedere il viso di Hill incorniciato dalla bandana più famosa del mondo: come lui stesso ha raccontato in un’intervista del 2009 a ‘L’era glaciale‘, il regista Ted Kotcheff e la produzione del primo Rambo gli avevano offerto nel 1982 il ruolo principale, che però lo stesso Terence Hill rifiutò. La causa? Un film troppo violento per i suoi canoni.

Il 1982 fu in effetti una casella vuota nella lunga e prosperosa filmografia di Girotti, che poi l’anno dopo girò con Bud Spencer Nati con la camicia ed esordì da regista con Don Camillo, adattamento della serie ideata da Giovannino Guareschi e già portata sullo schermo negli anni ’50 dal fortunatissimo duo Fernandel-Gino Cervi.

L’intera intervista è disponibile sulla piattaforma on demand Rai.tv.

[Photo Credits: canalecinema.it]

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here