CONDIVIDI
suor cristina ballando con le stelle

Suor Cristina è al centro delle polemiche per il video mandato al posto della performance dal vivo.

Una crisi che ha scatenato un botta a risposta tra i giudici di Ballando con le stelle e che non cessa di scatenare discussioni sul web.

Ecco che la celebre suora racconta il suo rapporto con il successo dopo il trionfo alla trasmissione The Voice.

Sono stata malissimo: non potevo più uscire, c’erano paparazzi ovunque, anche al supermercato. Quel tipo di popolarità mi stava rendendo schiava. Non ero pronta ad uno stress di quel tipo. Ho fatto un lungo cammino, di quasi 5 anni, per riprendermi la mia vita, uscire e andare in giro da sola. Oggi per strada mi trattano come se mi conoscessero da sempre. All’inizio di questa rivoluzione avevo paura della gente, oggi no.

Ecco però che la suora più famosa della tv ha deciso di partecipare comunque alla trasmissione Ballando con le stelle:

Temevo di sbagliare, ma poi ho trovato la forza nella mia missione: portare la gioia del Vangelo ovunque. Sono felice, anche se fisicamente sono stremata. Ballando è un’esperienza unica che mi sta permettendo di fare quello che Lui ha scelto per me, e di collaborare con persone speciali capitanate da Milly. Una donna eccezionale: attenta, meticolosa e molto rispettosa. […] Con gli altri concorrenti siamo in gara, ma non c’è competizione: c’è tanta serenità. Vederli ballare in abiti succinti non mi infastidisce: è spettacolo. L’importante è che io sia degna dell’abito che porto. Loro si preoccupano per me quando dicono una parolaccia, ma io, proprio come il Signore, li lascio liberi.

La presenza di suor Cristina alla trasmissione non è però piaciuta a tutti.

Le critiche sono arrivate sia dal pubblico che dalla chiesa, ed ecco il suo commento:

Anche tra i più fedeli ci sono persone conservatrici e bigotte. Prima di diventare suora non volevo più cantare. Ero convinta che l’arte non potesse andare d’accordo con il mondo religioso, ma sbagliavo. Lui non chiede di chiuderci in noi, ma di portare amore. Dalle alte gerarchie sono giunti sia appoggio che dissenso. Ci sono stati i cardinali che, dopo la mia assenza dal video, mi chiesero: “Perché non sei più in tv? È quello il tuo posto“. Una fetta di clero fatica a comprendere, un’altra ha capito il mio impegno. C’è una mano di Dio in tutto questo. Le cose grandi le può fare solo Lui: se fossi stata da sola, tutto questo non sarebbe mai potuto accadere.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here