CONDIVIDI

Carrie, Samantha, Charlotte e Miranda: il quartetto più famoso del piccolo schermo è pronto a tornare, questa volta al cinema, per un terzo film “Sex and the city 3”, spin off dell’omonima serie tv.
A rivelarlo è Jennifer Hudson, alias Louise (l’assistente di Carrie), nel corso di un intervista al Dish Nation: “Alcune persone sono venute a parlarmi di questo, quindi, se se ne parla, potrebbe succedere”

Un’anticipazione l’aveva data cinque mesi fa Sarah Jessika Parker (che nella serie interpreta la protagonista, Carrie): “I film sono stati originariamente progettati come trilogia”, ha detto Parker, aggiungendo che “c’è una storia per un terzo film, ma se si farà o meno non è mai stato discusso seriamente. Per ora non sentiamo che sia il momento giusto per parlarne”.
E forse il momento giusto è arrivato proprio adesso, dieci anni dopo la fine della serie che è andata in onda dal 1998 al 2004 su HBO.

Sono passati sedici anni da quando, nel 1998 andava in onda la prima puntata: Carrie, seduta davanti alla finestra è intenta a scrivere al computer con i lunghi capelli tirati su. Inizia così un’avventura durata sei stagioni che ha cambiato il mondo di raccontare la femminilità e fatto sognare le donne di tutto il mondo.

Per la prima volta libere dai clichè e dai tabù (soprattutto sessuali) della prima metà del secolo, Carrie, Samantha, Charlotte e Miranda sono giovani e ambiziose, sbagliano, vivono, amano in una New York sfavillante di moda, negozi e vie illuminate, ancora lontana dalla crisi. Il ritratto di un mondo e di una società destinate di lì a poco a scomparire, a diventare un ricordo di “ciò che eravamo”.

Le quattro donne-ragazze di New York sono diventate il simbolo del riscatto di una nuova femminilità: sfrontate, romantiche, sagge, ironiche ci raccontano quel garbuglio indistricabile di emotività e contraddizioni , ma anche di forza del mondo femminile. E ci insegnano a capire un’altro modo di vedere l’amore, a tratti distaccato e cinico, a tratti estremamente romantico. Un bipolarismo sentimentale che le donne conoscono bene.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × uno =