CONDIVIDI

Maria De Filippi intervista Matthew McConaughey durante il serale amici 2014. Per andare oltre il convenzionale, la conduttrice tv ha pensato di intervistare l’attore premio Oscar 2014 analizzando il suo rapporto con i cinque sensi.
Prima di tutto, il gusto. In un’intervista, ha dichiarato che nessuno può dire di aver vissuto se non ha assaggiato il suo pollo alla birra; la ricetta è semplice e soprattutto spiritosa: basta tagliare una birra a metà, inserire ingredienti come il burro e gli aromi per poi inserirla dentro al pollo. Dopo due ore e mezza di cottura, il sapore è estasiante.

La conduttrice gli ha poi chiesto quale sia il primo odore che gli fa capire che è a casa sua, supponendo che abbia gli occhi bendati e le mani legate: Matthew McConaughey ha immaginato la porta a soffietto della sua stanza, da dove arriva una brezza di mare che è unica nel suo genere.

Si passa al tatto. Cosa si prova a tenere per mano uno dei suoi tre figli? L’attore si emoziona al pensiero, immaginando quel tenero gesto. Ci vorrebbero cinque anni per seguirli, scherza, ma è sempre bello farsi guidare da loro, si cresce insieme.

Per la vista, invece, Maria De Filippi ha chiesto cosa gli piace guardare per sentirsi realmente libero: McConaughey ha risposto che niente lo fa sentire più vivo e più libero di una macchina con il pieno e una lunga strada davanti. Confessa, inoltre, che ama guidare, e che spesso fa lunghi viaggi anche di giorni interi per passare da un capo all’altro dell’America anche solo per vedere la sua band preferita.

Ultimo, ma non per importanza, l’udito. All’attore è stato chiesto di descrivere l’emozione che si prova sentendo il proprio nome all’emozione degli Oscar: ricordando il pensiero, il sex symbol americano ha abbassato gli occhi. Devo ammettere che non ci credevo, confessa, poi ho pensato che fossi io quando l’unico attore le cui lettere iniziano per “Ma” sono io.

Matthew McConaughey si mostra, ancora una volta, un grande attore e un grande uomo.

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here