CONDIVIDI

La casa é certamente la miglior rappresentazione di noi stessi; essa appare secondo il nostro gusto e il nostro stile. E allora che cosa accadrebbe se i più grandi registi cinematografici di tutti i tempi disegnassero le proprie case? A rispondere a questa fantasiosa domanda ci ha pensato l’illustratore e architetto Federico Babina con il suo progetto “Archidirector” per il quale ha disegnato una casa per ognuno dei più grandi registi della storia del cinema, naturalmente secondo il loro stile e i loro film. Babina ha disegnato materiali, stili, forme e colori in base allo stile del regista preso in considerazione.

Non poteva certamente mancare il gotico di Tim Burton ma nemmeno la fantascienza di Ridley Scott, la sobrietá di Michelangelo Antonioni e il circo di Federico Fellini; David Lynch é inimitabile con le sue tende rosse alle finestre mentre Stanley Kubrick come di consueto punta sulla simmetria. Quella di George Lucas non poteva che assomigliare a una nave spaziale mentre il mistero e un iconico corvo sono immancabili per la casa di Alfred Hitchcock.

Moltissimi i registi presi in considerazione: da Charlie Chaplin ai fratelli Coen senza dimenticare Lang e Kusturica; due i grandi assenti che avrebbero sicuramente ispirato delle case favolose e fantasiose: Orson Welles e Steven Spielberg.

[Photo Credits: Federico Babina]

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here