CONDIVIDI

Ritorna in onda da stasera su Canale 5, il fortunato programma televisivo “Scherzi a parte“. Il già campione di ascolti, nelle edizioni precedenti, si prepara a tornare sotto una veste del tutto nuova. A dirigere il timone troviamo infatti una coppia di presentatori davvero esilarante, che siamo sicuri daranno un tono in più allo show. La coppia in questione è quella formata dalle storiche Iene, Luca e Paolo affiancati per due puntate dal conduttore di “Avanti un altro“, Paolo Bonolis.

Una nuova edizione che sembra essere rivoluzionaria in molti aspetti.
Gli scherzi verranno introdotti da Bonolis con un piccolo monologo attraverso cui, il conduttore Mediaset esporrà parzialmente lo scherzo, per accogliere infine la vittima all’interno dello studio.
Protagonisti della prima puntata saranno Amadeus e Paolo Brosio.

Uno degli aspetti più innovativi sarà dato dalla visione dello scherzo, che verrà trasmesso integralmente con i vari imprevisti, senza alcun filtro.
Per la prima volta i telespettatori potranno vedere le gag nella loro interezza, dai primi sopralluoghi alla scelta delle location, dagli accordi presi con i vari complici, all’ideazione e creazione finale dello scherzo, fino alle attrezzature impiegate per realizzarle.

Al fine di creare uno scherzo quanto più veritiero possibile, le vittime sono state filmate per mesi e gli scherzi sono stati cuciti perfettamente su ognuno di loro, ponendo maggiore accento su alcune peculiarità come debolezze, abitudini e lati del carattere. Tra le altre novità, anche l’elemento musicale è stato modificato, ogni sketch sarà caratterizzato da musiche differenti che andranno dalla commedia, al sentimentale all’horror, in base alle situazioni presentate.

Le aspettative sembrano davvero non deludere, tra il tono satirico e pungente di Luca e Paolo e la capacità narrativa e ironica di Paolo Bonolis, le prime due puntate dello show televisivo cominciato nel lontano 1992, sembrano preparasi in maniera appropriata al rilancio di un vero e proprio brand storico della rete, che negli anni passati è riuscito ad imporsi al pubblico attraverso scherzi diventati davvero cult nella storia televisiva.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here