CONDIVIDI

Visto e conosciuto dagli adolescenti e dai giovani adulti di tutto il mondo. Parliamo ovviamente del film “Save the last dance“, uno dei pochi film sulla danza che sono stati trasmessi sul piccolo schermo, complice anche il successo straordinario di questa pellicola rispetto alle altre dello stesso genere.
Save the last dance è un film diretto da Thomas Carter nel 2001, che ha per protagonista una ballerina di danza classica, Sara, interpretata dalla bella Julia Stiles.
Sara si trasferirà a Chicago dopo la morte della madre, dove conoscerà Derek, un ballerino hip hop di colore che la aiuterà a credere di nuovo nel suo sogno: accedere alla Julliard School e diventare una ballerina professionista.

'Save the last dance': che fine ha fatto Julia Stiles?

A distanza di anni dall’uscita del film, vediamo com’è proseguita la carriera dell’attrice Julia Stiles.

Julia O’Hara Stiles nasce a New Yorkil 28 marzo 1981, e inizia la sua carriera come attrice recitando in piccoli ruoli presso compagnie teatrali della città in cui vive, riuscendo qualche volta anche ad apparire in televisione.
Ottiene il suo primo ruolo importante con il cinema nel film “L’ombra del diavolo” (1997) di Alan J. Pakula, dove ha la possibilità di conoscere Harrison Ford e Brad Pitt.
In seguito ottiene i suoi primi ruoli da protagonista affrontando le sceneggiature più diverse, scritte da autori quali William Shakespeare e David Mamet.

'Save the last dance': che fine ha fatto Julia Stiles?

Nel corso della sua carriera cinematografica Julia spazia da commedie romantiche per teenager, come “10 cose che odio di te” (1999), dove recita al fianco di Heath Ledger, un ruolo che le farà ottenere il premio come miglior performance rivelazione femminile agli MTV Movie Awards del 2000, e “Pazzo di te!“, film del 2000: per finire, recita anche in film dark come “The Business of Strangers” del 2001.

Ma la sua fama sarà legata soprattutto al successo del film “Save the last dance”, che le fa vincere il premio come miglior bacio agli MTV Movie Awards dello stesso anno, oltre a permetterle di comparire sulla copertina della rivista Rolling Stone.

Successivamente, interpreta il ruolo di Nicky Parsons in “The Bourne Identity” (2002) accanto a Matt Damon: un ruolo che proseguirà anche nei successivi film della serie, “The Bourne Supremacy” (2004) e “The Bourne Ultimatum” (2007).
Nel 2003 appare in “Mona Lisa Smile” nel ruolo di Joan, una studentessa del Wellesley College, incoraggiata dall’insegnante (Julia Roberts) a proseguire gli studi in legge, piuttosto che limitare la sua vita tra le mura domestiche nei ruoli di moglie e madre.

'Save the last dance': che fine ha fatto Julia Stiles?

L’attrice partecipa anche ad un videoclip per una canzone del chitarrista M. Ward, e nel 2010 interpreta il personaggio di Lumen Pierce nella quinta stagione della serie televisiva “Dexter“. Questo ruolo le farà ottenere una candidatura ai Golden Globe 2011 come miglior attrice non protagonista in una serie, e una ai Premi Emmy 2011 come miglior attrice guest star in una serie drammatica.

Nel 2011 ottenne un ruolo nel film “Between Us“, assieme a star come Taye Diggs, David Harbour e Melissa George, e un anno e mezzo dopo entra a far parte del cast del thriller “Out of the Dark“, assieme a Scott Speedman e Stephen Rea.

La Stiles ha anche lavorato assieme all’organizzazione Habitat for Humanity, aiutando nella costruzione di case in Costa Rica. Nel 2004 l’attrice visitò e documentò (sul magazine Marie Claire) le condizioni del Berks County Youth Center in Leesport, Pennsylvania.

Il 3 Gennaio del 2016 l’attrice annunciò il suo fidanzamento con Preston J. Cook, con il quale lavorò nel 2015 nel film “Go With Me“.

Nel 2016 ha anche recitato nel film Jason Bourne, il quinto capitolo della fortunata saga cinematografica con protagonista Matt Damon, interpretando ancora una volta il ruolo di Nicky Parsons, come nei film precedenti.

'Save the last dance': che fine ha fatto Julia Stiles?

Attualmente non sappiamo se ci siano altri progetti in cantiere con la Stiles come protagonista, ma di sicuro la sua carriera è tutt’altro che finita!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here