CONDIVIDI

Forse l’ospitata più interessante, dopo quella di Ezio Bosso, durante il Festival di Sanremo 2016: e trattandosi di Renato Zero, non c’è granché da sorprendersi.

Renatone, che si è esibito in un medley di suoi grandi successi, ha poi realizzato un monologo stralunato e zeppo di massime criptiche e sibilline, spaziando dagli alieni (gli omosessuali?) alla misteriosa Fonopoli, immaginaria città che sognava di costruire per i giovani amanti della musica.

Un’apparizione che non poteva passare inosservata su Twitter, dove gli utenti si sono divertiti a dire la propria sulla meravigliosa (e piuttosto oscura) incursione di Renato Zero al Festival.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here