CONDIVIDI

Iniziano giusto oggi le riprese di “La Prima Luce“, il nuovo film di Vincenzo Marra che vede come protagonisti Riccardo Scamarcio e Daniela Ramirez, trattando il tema della separazione e dell’incondizionato amore che un padre può nutrire per il proprio figlio, di una famiglia che si sgretola per poi riappacificarsi di continuo.

La storia di “La Prima Luce” è ambientata tra Bari e il Santiago del Cile, tra una coppia appunto di nazionalità diversa che, in seguito alla separazione, mette il frutto di quello che una volta è stato amore a migliaia di chilometri da uno dei genitori, un bambino ancora troppo piccolo per decidere e non ancora pronto a subire un trauma simile.

Martina, interpretata da Daniela Ramirez, è una grafica 30enne cilena, che approda in Italia agli inizi del ventunesimo secolo. La donna si innamora dell’avvocato Marco, interpretato da Riccardo Scamarcio, che le dona il loro figlio: Matteo, che nella pellicola ha 8 anni.
Il rapporto tra i due è ormai giunto al capolinea, una crisi che non può risolversi in alcun modo. Martina è disperata, vuole solo tornare al suo Paese per dare un migliore futuro al figlio, ma Marco non può e non vuole assolutamente rinunciare al suo Matteo. Dopo l’ennesimo litigio, però, Martina approfitta di un viaggio di lavoro di Marco e fugge in Cile con Matteo, e da questo viaggio e dalla disperazione di un padre e si trova improvvisamente lontano 16mila chilometri dal figlio, inizia la storia drammatica che si sta girando proprio in questi giorni.

L’avvincente pellicola “La Prima Luce“- prodotta da Paco Cinematografica, in collaborazione con Rai Cinema e Jirafa Films, e finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo- sarà nelle sale cinematografiche italiane con Bim Distribuzione dal prossimo 17 settembre, preannunciandosi già come una storia irresistibile e nella quale molti nostrani potranno rispecchiarsi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here