CONDIVIDI

Da evaso a villain di Flash: questo il destino di Wentworth Miller, il 42enne britannico famoso per l’interpretazione di Michael Scofield in Prison Break e di Chris Redfield nella saga di Resident Evil. Miller è stato scelto per prendere le sembianze di Leonard Snart, alias Captain Cold, uno degli acerrimi nemici di Flash, nell’omonima serie che verrà trasmessa dalla piattaforma statunitense The CW.

Concepita come spin-off di Arrow, The Flash vedrà la luce negli States dal prossimo ottobre: oltre a Miller, gli interpreti confermati sono Grant Gustin (Flash/Barry Allen) e Rick Cosnett (Professor Zoom).

Così Greg Berlanti, ideatore della serie, anticipa The Flash: “Il prodotto è un’integrazione tra l’universo televisivo e quello cinematografico. Al contrario della Marvel, che invece in Agents of S.H.I.E.L.D attinge in particolare a elementi già visti sul grande schermo, specie in Captain America: The Winter Soldier. L’obiettivo è riuscire a toccare differenti corde nell’universo DC sia televisivo sia filmico.”

Tornando all’interprete di Scofield in Prison Break, Miller ritorna sulle scene dopo tre anni di assenza: nel frattempo, nel 2013 ha firmato il suo esordio come sceneggiatore, firmando lo script del debutto hollywoodiano del coreano Park Chan-wook, il thriller Stoker.

Una buona occasione per i fan per ammirare nuovamente le gesta di Miller sul piccolo schermo, visto che per quanto riguarda un possibile prosieguo di Prison Break, al momento, tutto tace.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here