CONDIVIDI

Torna l’appuntamento primaverile con le giornate FAI, il Fondo Ambiente Italiano che da molti anni ormai lavora per la salvaguardia delle bellezze artistiche e paesaggistiche del nostro Paese attraverso iniziative ed interventi mirati a divulgare la valorizzazione del patrimonio culturale nazionale.

Il 22 e il 23 marzo saranno infatti accessibili numerosi palazzi, chiese, castelli e parchi per un totale di 750 testimonianze preziose in tutta Italia e solitamente chiuse al pubblico. Le visite saranno tutte a contributo libero e coinvolgeranno nell’organizzazione i volontari del FAI che da sempre curano la buona riuscita della manifestazione con grande attenzione e coinvolgimento. Per gli iscritti all’associazione inoltre saranno riservati degli ingressi esclusivi, con la possibilità di saltare le code per tutti gli altri eventi.

Ogni regione ospiterà delle iniziative particolari. Partiamo dal Lazio, con l’itinerario storico nel suggestivo borgo di Sermoneta (Latina), la visita allo Stabilimento dell’Annunziata a Gaeta (Latina) e alla Chiesa di San Domenico e Oratorio di San Pietro Martire (Rieti). A Roma in occasione del bimillenario della morte di Augusto, i visitatori avranno l’opportunità di ammirare i tre monumenti archeologici più importanti legati al suo impero: il Mausoleo di Augusto, il Foro di Augusto e Teatro di Marcello.

Per le strade di Napoli si potrà accedere invece a Villa Lucia, un luogo solitamente chiuso al pubblico, ex “casina delle delizie” del regnante Giuseppe Bonaparte che era solito allestire la dimora per ospitare serate da ballo e feste mondane. Il nome attuale deriva dalla Duchessa di Floridia, Lucia Migliaccio, favorita dal Re alla quale donò l’intero complesso.

Scendendo verso Sud, arriviamo in Sicilia dove segnaliamo l’apertura straordinaria di Palazzo Martino Fiorini nel centro storico di Acireale (Catania) e l’ex Monastero dei Benedettini a Catania, uno dei complessi dell’ordine più grande in Europa.

Al Nord troviamo invece Firenze, con il Palazzo Venturi – Ginori e il Palazzo del Rettorato; a Milano, il Velodromo Maspes Vigorelli, la sede RAI in Corso Sempione e tantissimi altri appuntamenti; a Torino un ritrovamento molto speciale sarà visibile al pubblico, ovvero gli affreschi di Bartolomeo Guidoboni nel Real Convento di San Francesco da Paola e per concludere Venezia con il barocco Palazzo Labia.

La lista completa divisa per regioni potrà essere consultata sul sito www.giornatefai.it

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here