CONDIVIDI

Il fenomeno dei video virali, nel 2014, ha raggiunto livelli di diffusione mai visti prima.

C’è chi fa ballare i seni a ritmo di musica, chi gioca a calcio coi leoni, chi accarezza uno squalo. C’è chi salta dai palazzi, e chi, invece, i palazzi li scala; senza imbracature. Chi sfreccia tra i grattacieli con una tuta alare, chi con un paracadute. Chi twerka e chi si rovescia un secchio d’acqua gelida in testa. Chi dona ad un micetto gli artigli di Wolverine, chi imbuca palle da biliardo ad una velocità impressionante.
E ancora, sollevatori di pesi, amanti dell’estremo e del rischio, equilibristi, funamboli, ingegneri folli e geniali.

“People are awesome”; questa è la frase usata solitamente per descrivere i video virali. E come non essere d’accordo? E, soprattutto, come si può non rimanere a bocca aperta guardando l’emozionante montaggio creato da Luc Bergeron, youtuber specializzato nella diffusione di video divertenti, irreali, estremi? La compilation in questione unisce ben 233 video in soli 7 minuti totali.

Il risultato è stupefacente, emozionante. Perché in soli 7 minuti un attento osservatore potrà vedere parte delle azioni, delle abitudini, delle tendenze che caratterizzano l’umanità nel 2014. Come se sette miliardi di persone avessero deciso di donare ai posteri una testimonianza diretta della loro straordinarietà, alla velocità di un miliardo al minuto.

Qui la lista dei video completi inseriti nella raccolta: http://bit.ly/1ISIjcf

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 − 5 =