CONDIVIDI

Una notte speciale quella degli Oscar 2016, anche per l’Italia. Dopo cinque nomination andate a vuoto, l’ottantasettenne musicista italiano ha vinto finalmente il meritato Oscar per la colonna sonora di “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino. Standing ovation per il Maestro che profondamente commosso ha dedicato il premio alla moglie Maria e ricordato che “Non c’è musica importante senza un grande film che la ispiri.” Due giorni dopo la stella sulla celebre Walk of Fame, per il grande Morricone che quest’anno festeggia i sessant’anni di carriera, ecco che arriva il primo Oscar per la colonna sonora di un film (aveva già vinto nel 2007 un Oscar alla carriera). Un traguardo importante omaggiato dalla politica italiana, Presidente del Consiglio in testa.

Ed è proprio Matteo Renzi ad inaugurare prima su Twitter e poi su Instagram l’inevitabile e dovuto giro di complimenti, pubblicando una foto scattata a Palazzo Chigi che lo ritrae assieme a Tarantino e Morricone, e scrivendo: “Grandissimo Maestro, finalmente! #Morricone #orgoglio #Oscars2016 #orgoglioitalia”.

Grandissimo Maestro, finalmente! #Morricone #orgoglio #oscar2016 #orgoglioitalia

Una foto pubblicata da Matteo Renzi (@matteorenzi) in data:

Renzi non è stato il solo ad aver tributato un omaggio a Morricone per il meritato riconoscimento ottenuto. “Una bella notizia per l’Italia, congratulazioni Maestro!”, scrive su Twitter Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio; “Oscar al Maestro Morricone! Trionfa un gigante del cinema di tutti i tempi”, gli fa eco il ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini. “Ennio Morricone vince Oscar a 87 anni. Orgoglio per #TuttaRoma”, twitta Roberto Giachetti (Pd) mentre Valentina Cristaldini, portavoce nazionale del Nuovo Centrodestra, commenta la vittoria del Maestro evidenziato quanto Morricone oltre ad essere un grande artista italiano è anche “un grande marito che dedica il premio a sua moglie.”

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here