CONDIVIDI

Come previsto, sarà ‘Il capitale umano‘ a rappresentare l’Italia agli Oscar 2015 nella corsa alla statuetta come miglior film in lingua non inglese.

La pellicola di Paolo Virzì, uscita lo scorso gennaio e acclamata da pubblico e critica (ma non senza una punta polemica per i temi e i luoghi trattati) è stata selezionata da una commissione istituita dall’Anica (presenti anche Gianni Amelio e Gabriele Salvatores). “Quest’anno è stato particolarmente difficile scegliere un solo film per rappresentare il nostro paese agli Oscar” – dichiarano i componenti – “Abbiamo amato e ci sentivamo rappresentati da molti dei film iscritti. La commissione ha individuato una terna di film eccezionali composta da Anime nere, Le meraviglie e Il capitale umano, che ha poi prevalso sugli altri.”

Arriva a caldo anche il commento di Virzì: “Ringrazio tutti e sono molto onorato. È una grande responsabilità quella di rappresentare il nostro paese in un momento così complicato e così vivo del nostro cinema.”

Interpretato, tra gli altri, da Fabrizio Bentivoglio, Valeria Bruni Tedeschi, Valeria Golino e Fabrizio Gifuni, Il capitale umano è uno spaccato corale (che sfocia nel thriller) raccontato dalle angolazioni dei singoli protagonisti e suddiviso in tre capitoli.

L’Italia, con Virzì, sogna di bissare il trionfo dello scorso marzo con La grande bellezza.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 + 6 =