CONDIVIDI

Metti l’incontro tra un uomo che ha perso tutto, una ragazza col cuore spezzato, una madre disperata e un ragazzo rassegnato e troverai una commedia divertente e profonda allo stesso tempo, seppur non priva di imperfezioni. “Non buttiamoci giù” è la trasposizione dell’omonimo best seller di Nick Hornby, ma il regista Pascal Chaumel e lo sceneggiatore Jack Thorne non hanno reso piena giustizia a questo bel romanzo. Il cast è capitanato da Pierce Brosnan e completato dagli altri tre protagonisti Toni Colette, Aaron Paul e Imogen Poots.

Martin Sharp (Pierce Brosnan) è un ex conduttore televisivo piuttosto famoso che ha perso tutto dopo una relazione con una minorenne e la sera di Capodanno decide di togliersi la vita gettandosi dal grattacielo più alto di Londra. Quando si trova sul ciglio del baratro incontra Maureen (Toni Collette) , una donna che ha dedicato la vita al figlio malato e vuole uccidersi perchè si sente impotente. Mentre i due discutono compare uno dei personaggi più travolgenti del film, Jesse (Imogen Poots), figlia di un politico, triste per la scomparsa della sorella e che vuole buttarsi giù dopo essere stata lasciata dal fidanzato. Mentre i tre discutono arriva JJ (Aaron Paul), un pizzaboy che dice di volersi suicidare per il cancro. I motivi variegati portano i quattro a siglare un patto: cercheranno di cambiare la loro vita e non si suicideranno prima di 6 settimane, ovvero il giorno di S.Valentino. Nasce un’amicizia impensabile che li porterà a vivere insieme diverse avventure e a riflettere sui propri sbagli.

“Non buttiamoci giù”, quattro persone che proveranno a cambiare vita

“Non buttiamoci giù”, quattro persone che proveranno a cambiare vita

Il tema del suicidio viene trattato probabilmente con troppa leggerezza, non vengono trasmessi pienamente i pensieri che potrebbero aleggiare nella mente di chi sceglie questo tipo di gesti. La mancanza è senza dubbio nello script e non negli attori comunque positivi. Brava e sorprendente Imogen Poots, vera mattatrice del film, insieme all’altro giovane attore Aaron Paul. Viene data una maggiore rilevanza ai loro personaggi, tralasciando magari altri passaggi della storia che meritavano di essere approfonditi. Il background sulla figura dell’ex conduttore interpretato da Pierce Brosnan, che viene dipinto come un uomo affamato di successo quasi come fosse un bene, doveva sicuramente essere raccontato con maggiore profondità. Il film aveva l’occasione di trasmettere dei valori importanti e sotto questo aspetto non c’è riuscito, non andando oltre la superficialità. Apprezzabile la fotografia che varia dalla grigia Londra al bel mare di Tenerife; la colonna sonora è firmata invece dall’italiano Dario Marianelli. “Non buttiamoci giù” è senza dubbio un lavoro apprezzabile e che merita di essere visto, ma una pellicola del genere avrebbe meritato maggiore realismo e costituisce sicuramente un’occasione persa.

Voto: 6,5

UN COMMENTO

  1. […] da un romanzo di Nick Hornby (autore di ‘About a boy’) è la commedia britannica diretta da Pascal Chaumeil, ‘Non buttiamoci giù’, con Pierce Brosnan, Toni Colette e Aaron Paul (in questi giorni sul set del nuovo film di Gabriele […]

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here