CONDIVIDI

 

Natalia Paragoni si racconta su blog di Isa e Chia.

Personaggio di spicco del trono classico, la Paragoni si trova al termine di una lunga esperienza che le ha permesso di scoprire un intero mondo prima di allora sconosciuto.

Mentre si attende la scelta del tronista ecco le parole della Paragoni:E anche stavolta sono più esaurita che mai . Ovviamente è stata un’esperienza totalmente diversa rispetto a quella passato. In questo momento sono molto pensierosa. Ho tanti dubbi: ho paura che Andrea non abbia davvero voglia di trovare l’amore e che sia arrivato fin qui solo per allungare il brodo. Anche se adesso è davvero arrivata la fine, non riesco a capacitarmi di come ci sia voluto così tanto tempo.

Poi aggiunge:

Ho il timore che lui mi faccia soffrire e questo è il motivo per cui ho sempre messo una barriera davanti a me. Nelle relazioni, poi, non mi piace dare troppe sicurezze e soddisfazioni: non sono quel genere di ragazza che esterna i suoi sentimenti in maniera plateale. Diversamente da Klaudia mi sento meno bambina. Sono contenta, però, che Andrea abbia messo un punto alla sua conoscenza con Muriel Bassi: era ora che si svegliasse. Era evidente che ci fosse solo un’attrazione tra di loro e che a lei non importasse nulla di lui. Nonostante ciò, fino a qualche settimane fa ero convinta che la mia antagonista alla scelta sarebbe stata lei: ha sempre avuto più carattere delle altre.

Poi parla in modo diretto di Zelletta e di quello che si aspetta dal ragazzo dopo esterne e momenti davvero vicini:

Ovviamente che Andrea prenda una posizione, ma questo ormai è un passaggio obbligato. So che in queste ore che passeremmo insieme prima della scelta, lui continuerà a mettermi in dubbio. Non so cosa potrebbe accadere se dovessi vederlo ancora una volta tanto vicino a me quanto all’altra corteggiatrice. Andrea non deve dimenticare che non mi faccio problemi a tornare sui miei passi. Tra me e Andrea non posso parlare d’amore. La prova del nove ci sarà solo nel caso in cui riusciremo a viverci nella quotidianità. Sicuramente è una persona a cui tengo tanto. Non so se sia un’infatuazione o qualcosa di più. Sono arrivata al punto in cui non riesco a controllare i miei sentimenti.

Natalia Paragoni pensa di essere scelta?

No, non lo penso affatto. All’inizio ne ero convinta e non ho mai avuto paura di dirlo, benché potesse risultare impopolare. Vedevo come mi guardava e mi bastava quello. Poi, ho iniziato a vedere un cambiamento tra lui e Klaudia e, purtroppo, a oggi credo che lui veda in lei qualcosa che non riesce a vedere in me. Parlo della sua dolcezza, di un lato più sbarazzino… io mi sento molto più donna, più matura. Klaudia, secondo me, non è affine al suo modo di essere: lo asseconda su tutto. Andrea con lei può sentirsi più uomo di quanto non riesca a esserlo con me. Se sceglierà lei, vorrà dire che cercava una storia più frivola, destinata a morire con il tempo. Sarebbe la prova che non gli è mai importato di nessuna. Come sarebbe la vita fuori con lui? Sicuramente potremmo gettare le basi per una storia solida. Sono anch’io molto giovane, ma ho avuto più esperienze di vita di Klaudia. Ho già convissuto e mandato avanti delle relazioni durature. Poi abbiamo due caratteri compatibili, perché ci piace vivere nello stesso modo. Sono convinta che troveremmo senza problemi un modo per incastrarci alla perfezione, viverci rispettando anche i nostri spazi.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here