CONDIVIDI

Il capitale umano di Paolo Virzì trionfa ai Nastri d’argento 2014, la manifestazione che avrà luogo stasera a Taormina, considerata il solstizio d’estate del cinema italiano. La pellicola del regista toscano si porta a casa in totale sei riconoscimenti, assegnati dal Sindacato giornalisti cinematografici: per miglior film, sceneggiatura (firmata da Francesco Bruni e Francesco Piccolo), interpreti maschili (Fabrizio Bentivoglio e Fabrizio Gifuni), scenografia, montaggio e sonoro in presa diretta. Prosegue dunque l’anno d’oro di Virzì, che con Il capitale umano aveva già fatto incetta di premi anche ai David di Donatello.

Tra le interpreti femminili premiate invece quelle di Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek, Kasia Smutniak (prossima al parto) e Paola Minaccioni.

Il miglior regista esordiente è Pif, per la sorpresa di fine 2013 La mafia uccide solo d’estate, che si porta a casa anche la statuetta per il soggetto. Bene anche Song’e Napule, l’opera dei manetti Bros., che si aggiudica i riconoscimenti per la miglior commedia, gli attori non protagonisti (Carlo Buccirosso e Paolo Sassanelli), la colonna sonora di Pivio e Andrea e Scalzi e la canzone originale.

Premi speciali per Alice Rohrwacher, per il suo Le meraviglie (Grand Prix della giuria a Cannes) e Ettore Scola per l’omaggio a Fellini Che strano chiamarsi Federico.

La cerimonia di premiazione dei Nastri d’argento si terrà stasera presso il Teatro Antico di Taormina: attesi numerosi ospiti, tra cui Pif, Pierfrancesco Favino, Claudio Santamaria, Asia Argento, Valeria Solarino e Claudia Gerini.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here