CONDIVIDI

Eravamo quasi certi che il Papa in vespa che benedice la folla apparso su un muro di via della Conciliazione fosse opera sua, ma siamo costretti a tornarci su. Banksy non si trova in capitale e la sua nota vena satirica stavolta non si esprime sui muri, ma con una vera e propria performance: un camion per il trasporto di animali da macello carico di peluche starnazzanti. L’opera, intitolata ‘Sirens of Lamb‘, è una chiara provocazione e manifestazione di dissenso contro il mattatoio in occasione del Festival di Arte contemporanea di Glastonbury. Iniziativa poco gradita dall’organizzatore Micheal Evins: “Ha qualcosa a che fare con gli animali giusto? Non ne sono molto sicuro. Le nostre mucche sono molto felici. E hanno la produzione di latte più alta del paese”.

Già in passato, nell’ottobre dello scorso anno, il misterioso street artist di Bristol aveva sorpreso New York con una analoga esibizione, ma in quel caso i ‘passeggeri’ di peluche erano tutti agnellini. ‘Il suono degli innocenti fa molto rumore e lo strepitio incuriosisce i passanti, stupiti e spiazzati di fronte ad una scena che a una prima occhiata strappa un sorriso, ma che invita a riflettere sul destino efferato e crudele delle ignare bestiole condotte a mattanza.http://www.youtube.com/watch?v=IinM6QrWDi0′

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here