CONDIVIDI
nadal zevrev

Rafa Nadal ha vinto per l’ottava volta gli Internazionali d’Italia 2018.

Il giocatore spagnolo, prima testa di serie, ha sconfitto Alexander Zvererev  con i parziali di 6-1, 1-6, 6-3 in due ore e 9 minuti di gioco.

Lo spagnolo torna così numero uno del mondo, spodestando Roger Federer in una continua battaglia tra primo e secondo.

Un torneo senza sorprese in quella che sembra essere diventata oramai una guerra tra pochi superuomini con gli altri atleti che li affrontano alla stregua di comparse.

La superiorità tecnica e fisica di Nadal si mostrata per tutta la competizione, dando non poco spettacolo e regalando emozioni fortissime ai fan dello spagnolo.

La finale è iniziata con Zverev avanti 0-40, Zverev è rimasto in vantaggio fino alla pausa causata dalla pioggia che sembra essere stata fondamentale per la vittoria di Nadal.

Dopo l’interruzione infatti, i due sono tornati sul campo, Nadal più in forma che mai, Zverev invece sotto tono e quasi assente.

La partita si è così ribaltata cancellando ogni speranza per l’atleta di sconfiggere la leggenda del tennis.

Questo è fra i tornei più belli del mondo. La mia prima vittoria qui nel 2005 è fra i ricordi più belli della mia carriera ed avere il trofeo nuovamente nelle mani a così tanti anni di distanza è veramente molto speciale” , ha detto Nadal ai giornalisti. Lo sportivo ha poi fatto i complimenti a Zevrev che ha risposto così:

“Sei uno straordinario campione e lo hai dimostrato anche stasera. Sulla terra sei il più grande di tutti tempi, oggi hai giocato solido. Complimenti a te e al tuo team. Negli ultimi due anni sono stato trattato benissimo da Roma, questo è il mio posto preferito, qui ho vinto il mio primo master 1000”.

Uno scontro tra gentiluomini che si è concluso per una manciata di punti e che, dietro al trionfo dello spagnolo mostra una stella nascente e un atleta che potrebbe regalare notevoli emozioni, il tedesco a quanto pare non attende altro che la prossima sfida.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here