CONDIVIDI

9 novembre 1989: cade il muro di Berlino. Sono passati venticinque anni da quel momento quasi epico, in cui due città divise tornano ad essere una sola, grande metropoli. Non è solo un momento di gioia e festa, con la riunificazione riemergono anche vecchi contrasti. Vi proponiamo cinque interessanti pellicole per fare un salto indietro nel tempo: per non dimenticare e non sottovalutare un evento così particolare.

Goodbye Lenin

Pellicola tragicomica che fotografa proprio i momenti successivi alla caduta del muro e alla riunificazione: un’euforia generale dei giovani, che si scontra con la vecchia mentalità socialista e le nuove difficoltà da affrontare

Il tunnel

Una storia vera raccontata con emozione: il film riprende le vicende reali della costruzione del Tunnel 29, un canale sotterraneo in cui riuscirono a fuggire appunto 29 persone. L’idea nasce da due fuggiaschi, che riescono a imporre una resistenza forte al regime della DDR: da ricordare perché la via di fuga non fu mai scoperta dal governo, se non una volta ultimata

La terza generazione

Un gruppo di giovani terroristi nella Berlino Ovest degli anni Settanta: maldestri e privi di veri ideali, incarnano la mollezza di valori che si vedeva in quegli anni. Il regista del film, colpevole di dipingere un quadro poco lusinghiero della sua città, fu lasciato senza finanziamenti

Il cielo sopra Berlino

Film poetico e introspettivo, è il più famoso racconto della città divisa: la guerra è un ricordo ancora vivido, e i cittadini si trovano senza identità, smarriti verso il futuro. Un vero viaggio attraverso le anime e i pensieri dei berlinesi

Le vite degli altri

Ambientato a Berlino Est, il protagonista è un drammaturgo vicino al regime, che tuttavia cercherà di incastrarlo e portarlo alla rovina, proprio come è successo al suo più caro amico. C’è dolore in questa pellicola: ma anche la speranza, con la redenzione di una guardia severa e l’epilogo dopo la riunificazione del paese

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here