CONDIVIDI

Miley Cyrus, star di Hanna Montana sembra essersi allontanata dal personaggio e dal mondo Disney proprio in seguito al primo rapporto sessuale.

“Era strano e ridicolo, mi sentivo cresciuta per quel personaggio. Una volta andai nel backstage di Disneyland e Peter Pan stava fumando una sigaretta. Pensai: ‘Sono io, questo è il genere di sogni che sto spezzando’. E’ così che si sono sentite le persone quando è uscito il video in cui fumavo il bong. Ma io non sono una mascotte Disney, sono una persona”.

Il mondo fatato di Disney le stava stretto.

Crescendo la Cyrus, vivendo anche del successo planetario del suo personaggio, ha iniziato a provare sensazioni di soffocamento, senza riuscire più a restare incatenata ad un canone che non la rappresentava più.

“SONO SPOSATA, MA LE DONNE MI ATTRAGGONO” , racconta la Cyrus.

Miley è ormai diventato un personaggio trasgressivo, estremamente sensuale e provocatorio.

“Il mio matrimonio è unico e on permetto alla gente di entrarci, perché è complesso e fuori dagli schemi. Ho un relazione eterosessuale ma sono ancora molto attratta dalle donne”, spiega.

Poi parla della maternità:

“Se non vuoi avere bambini, le persone sono dispiaciute per te. Pensano che tu sia una str*** senza cuore, incapace di amare. Perché pensiamo che l’amore sia mettere noi in secondo piano e la persona che ami al primo? Se ami te stesso allora ti metti al primo posto”.

Miley sembra proprio avere le idee chiare.

Il ricordo di Hanna Montana è stato ormai lontano e schiacciato dalla figura di Miley, divenuta nel tempo un’icona del mondo pop e un personaggio unico nel suo genere.

A quanto pare il mondo ideale di Hanna Montana non ha retto, scatenando una reazione contraria proprio da quella Miley che vestiva i panni della ragazzina perfetta.

E chi sa se, prima o poi, Miley Cyrus deciderà di tornare a interpretare quel personaggio, mostrandone magari la mutazione.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here