CONDIVIDI

Un’altra leggenda di Hollywood che se ne va. Si è spento poche ore fa, all’età di 93 anni, Mickey Rooney, l’attore più longevo che il cinema americano abbia mai conosciuto. Oltre 200 le pellicole all’attivo e una lunga e prestigiosa carriera nello showbiz che si snoda dagli anni ’20 fino al 2012. Quasi un secolo, 91 anni per la precisione. Un record di longevità artistica appartenuto prima di lui all’attrice Liliana Diana Gish, morta nel 1993 all’età di 100 anni.

Dal cinema muto al cinema degli effetti speciali, Rooney ha attraversato e segnato con le sue interpretazioni la storia della settima arte. La sua gavetta inizia da bambino. Figlio di attori di teatro, inizia a recitare nel vaudeville giovanissimo, a soli due anni, nel 1922, prima di passare con successo sul grande schermo. Tante le pellicole che dal 1926 lo hanno visto protagonista, dai lungometraggi della MGM in cui interpreta il ribelle Andy Hardy, Capitani Coraggiosi (1937) assieme a Spencer Tracy e Babes in Arms (1939) al fianco di Judy Garland, ruolo che gli valse la prima delle sue quattro nomination all’Oscar, nessuna però concretizzatasi in una statuetta.

Memorabile anche il controverso ed esilarante ruolo di Mr. Yunioshi nel classico del 1961 Colazione da Tiffany. La sua ultima apparizione di rilievo sul grande schermo risale al 2006 in Una notte al museo, dove interpreta Gus, l’ex guardiano notturno, e al 2011 con The Muppets. Ripercorriamo la straordinaria carriera di questa leggenda del cinema con alcuni estratti dei suoi film più celebri.

Capitani coraggiosi (1936)

Love Finds Andy Hardy (1938)

Babes in arms (1939)

National Velvet (1944)

Black Stallion (1979)

Una notte al museo (2006)

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here