CONDIVIDI

Gli studenti dell’Università di Lowell, Massachusettes possono davvero ritenersi fortunati: dopo il maestro della letteratura horror Stephen King, ospite per una conversazione con il rettore dell’Università è stata l’attrice premio Oscar Meryl Streep.

La Streep, oltre ad aiutare l’Università, grazie agli oltre 230 mila dollari versati per sostenere gli studenti, di fronte ad un buon bicchiere di vino, ha parlato della sua carriera e, soprattutto, ha saputo dare degli ottimi consigli agli studenti.

In particolare, alle ragazze che vorrebbero lavorare nell’industria cinematografica la Streep ha suggerito, in modo un po’ colorito, di non farsi mai calpestare o buttare giù ed ha, inoltre, dato una grande lezione di vita sulle diversità, affermando che sono proprio queste a rendere grande chiunque di noi.

Meryl Streep incontra gli studenti dell'Università del Massachusettes

La Streep, pur essendo la migliore attrice ancora in circolazione, ha dimostrato ancora una volta di non amare lo star system. Ha simpaticamente affermato, infatti, di aver pulito la lettiera del suo gatto prima dell’incontro e anche che in un’altra vita desidererebbe essere una musicista.

Ha parlato anche della sua carriera, dicendo che l’invecchiamento non le crea dei problemi a livello lavorativo, ma, anzi, solo dei vantaggi, perché oggi è molto più consapevole di ciò che la vita è.

Ha parlato anche di suoi colleghi, rivolgendo grandi parole di stima sia nei confronti di Chris Cooper, suo collega in Il ladro di orchidee, sia nei confronti del compianto Philip Seymour Hoffman, con cui aveva diviso la scena ne Il dubbio. E’ stata molto ironica nel parlare del collega Robert Redford, suo partner in La mia Africa, affermando, con un tono alquanto sarcastico, di aver amato lavorare con lui.

Infine l’attrice, vista recentemente in I segreti di Osage County, ha confermato la sua partecipazione al film Ricki and the Flash, scritto da Diablo Cody e diretto da Johnathan Demme.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here