CONDIVIDI

Alle 21.10 di domani sera, in esclusiva su Sky Uno HD, torna il cooking show MasterChef Italia.
Il programma che ha rivoluzionato il genere degli show culinari, arrivato alla sua quarta edizione, si preannuncia un successo prima ancora della prima puntata. MasterChef si presenterà come un programma dove la cucina butta fuori il bello, mostrando a casa le storie dentro i piatti. Ma cosa devono aspettarsi i telespettatori?

I casting hanno raccolto oltre 18mila candidature di aspiranti chef e, di questi, sono passato solo in venti e quasi tutti under trenta.

La quarta stagione è pronta a superare gli ascolti della precedente, che ha registrato record di ascolti con oltre un milione di spettatori a puntata. Ad aiutare il sorpasso del record, ci saranno le presenze di grandi ospiti italiani ed internazionali.

Gli aspiranti chef in gara, inoltre, si ritroveranno a svolgere prove in esterna, precisamente in Irlanda, dove dovranno cimentarsi nella preparazione del tradizionale “terzo tempo” dopo una partita di rugby. Avranno anche la fortuna di lavorare sul set cinematografico del napoletano Alessandro Siani, a Mazara del Vallo, dove dovranno pescare gli ingredienti prima di cucinarli.

Tra le guest star previste nella nuova stagione ci saranno Rosanna Marziale, Antonio Cannavacciuolo, Iginio Massari e Matt Preston.

Alla fine delle ventiquattro puntate, solo uno dei concorrenti sarà definito “il migliore” e verrà premiato con il titolo di MasterChef d’Italia, 100mila euro in gettoni d’oro e la possibilità di pubblicare un libro di ricette originali.

Per fare del tutto parte della competizione, però, i venti superstiti dovranno come sempre svolgere un’insidiosa fase di selezioni (raccontate nelle serate del 18 e del 25 dicembre), per convincere i giudici: Bruno Barbieri, Carlo Cracco e Joe Bastianich. E cosa aspettarci, invece, da questo trio?

Bruno Barbieri ha affermato che Joe sarà “più italiano” e Carlo Cracco più buono e dolce. Barbieri, a quanto detto da Cracco, sarà una piccola iena aggressiva e molto severa.

L’Amministratore Delegato ed il Direttore Generale dei contenuti di Magnolia– casa di produzione dello show- affermano «La potenza di MasterChef sta ancora una volta nelle storie raccontate. Questo è il prodotto in cui le esprimiamo al meglio: ironia, suspense, commozione e risate che emergono in ogni puntata. Il programma è forte perché la cucina risponde a serie domande che ci poniamo nella vita quotidiana».

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here