CONDIVIDI

Dopo l’enorme successo ottenuto a Cannes, gli entusiasti commenti che lo hanno definito “un capolavoro action, altro che The Avengers” e il successo al botteghino italiano, Mad Max continua a tenere alta l’attenzione su di sé. Durante un’intervista a The Playlist, è lo stesso George Miller a svelare il titolo del prossimo capitolo che andrà ad arricchire questa nuova trilogia: Mad Max: The Wasteland.

Come lui stesso afferma, per il prossimo sequel, non dovremmo aspettare molto tempo: “Abbiamo già una sceneggiatura“.
Tuttavia, più volte, l’ormai 70enne George ha espresso la sua stanchezza nel girare le complesse scene di Fury Road. Quindi, forse l’attesa sarà un po’ più lunga rispetto ai canoni classici che riguardano i sequel a Hollywood. Quel che è sicuro, è che non si dovranno aspettare altri 17 anni per vederlo al cinema, soprattutto ora che Mad Max gode di una ritrovata linfa e di un nuovo entusiasmo da parte dei fans. Fans che lo stesso George Miller ringrazia su Twitter: “Grazie per tutte le belle parole scritte e dette sul film“.

Ciò che sembra realmente preoccupare per questo sequel, ad ogni modo, è l’incerta presenza di Charlize Theron. Quest’ultima, oltre ad aver riscontrato numerose difficoltà durante le riprese a causa “dell’isolamento e il fatto che eravamo bloccati per tutte le riprese”, è arrivata più volte a scontrarsi verbalmente con il suo collega e partner di scena, Tom Hardy. Discussioni che si sono risolte in un lieto fine, al termine delle riprese, quando Tom ha realizzato per lei un ritratto. Sul retro erano riportate le parole: “Sei un incubo, ma anche davvero meravigliosa. In qualche modo, mi mancherai. Con affetto, Tommy“.
Per quanto riguarda quest’ultimo, invece, non ci dovrebbero essere sorprese, visto che Tom ha firmato un contratto che lo occuperà per altri due film.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here