CONDIVIDI

È stato la grande novità di quest’ultima edizione di “Amici”, la star del talent, quello che ha conquistato migliaia di fan e l’attenzione di tutti. E pazienza se dopo essere stato il primo ad arrivare al serale, è anche stato fra i primi ad esserne eliminato perché è rimasto giusto il tempo per lasciare il segno.

Non poteva essere altrimenti vista la travolgente simpatia de Lo Strego, nome d’arte di Nicolas Burioni, che ha portato in tv il suo mondo musicale senza precedenti.

Nicolas non è alle prime esperienze musicali, viene da una lunga gavetta in cui ha avuto modo di modellare il suo talento, fino a trovare la sua “forma artistica” al punto da partecipare e vincere a diversi festival.

Originario di San Marino, si è laureato in Industrial Design ma la sua vera passione è sempre stata la musica e così mentre di giorno lavorava come impiegato in un mobilificio, la sera si esaltava nelle sue canzoni in stile “macabro-circense”.

“Faccio un genere un po’ particolare, ho avuto bisogno di qualcosa che mi identificasse. Quindi sono andato a ripescare una vecchia tradizione popolare di un personaggio che aveva una sorta di doppia vita: di giorno era un abitante del villaggio e di notte era altro. Io fondamentalmente di giorno sono impiegato e la notte sono questa cosa qui”.

La tradizione popolare è quella degli “streghi”, figure mitologiche che sono sparite come molte altre figure medievali. Lui invece non è affatto sparito, anzi, ha attirato sempre di più l’attenzione degli addetti ai lavori che vedono in lui un talento pronto ad esplodere: chiunque appena lo vede esibirsi si ferma a guardarlo incuriosito e resta rapito dalle sue performance.

Un talento e una forza canora che lo hanno portato a vincere molti festival importanti.

Di sicuro Lo Strego strega il pubblico di giovani, e gli si augura grandi successi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here