CONDIVIDI

Joaquin Phoenix ha avuto un incidente stradale di poco conto, incidente che arriva però dopo il lancio dello straordinario Joker, dando vita a teorie e illazioni sulla famosa maledizione del personaggio.

Interpretare il Joker, sembra avere spesso portato a problemi comportamentali molti de suoi attori.

Da Jack Nicholson, a Heath Ledger, finito in una spirale depressiva fino al suicidio, proprio per le abitudini sviluppate per interpretare il famoso avversario di Batman, il Joker ha una brutta fama nel mondo di Hollywood, tra leggende metropolitane e fatti di cronaca.

Proprio per questo, l’incidente di Phoenix sta facendo il giro del web.

Joaquin Phoenix, interprete di Joker nell’omonimo film di Todd Phillips, è rimasto illeso.

Quello ce la stampa definisce come uno stampo, è in verità una sorta di tamponamento.

Resta da capire però come sia accaduto e se abbia a che vedere con il duro lavoro svolto nell’interpretazione destinata a restare nella storia del Cinema del supercattivo.

Il Joker di Phoenix è infatti tra i più poetici e straordinari, capace da solo di dare nuova linfa al personaggio, reinterpretandolo e dandogli una profondità che, per motivi di scrittura, non avevamo trovato nemmeno in The Dark Knight.

Il Joker di Ledger ormai nella storia, è a dir poco incredibile, manca però una parte dedicata interamente a lui, che sarebbe magari stata realizzata se Ledger fosse ancora in vita.

Dare finalmente spazio a un personaggio di questo calibro è stata una mossa di grande coraggio per la produzione e per Phillips che, con Joker entra davvero nella rosa dei registi più importati d’america.

Un Cinecomic campione di incassi a costo bassissimo, privo di effetti speciali e con una scrittura da film d’autore.

Quello che fatto da Phillips è un vero e proprio miracolo che dimostra come non sempre ci sia bisogno di effetti speciali e storie per bambini quando si tratta la materia supereroistica.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here