CONDIVIDI

Dopo ben 6 anni e 6 stagioni di canzoni, amori, sorrisi e lacrime, Glee, la comedy musical targata Fox, ideata da Ryan Murphy, sta per abbandonarci. Nelle prossime settimane, infatti, andranno in onda gli ultimi episodi della sesta serie, l’ultima. Tra qualche settimana, quindi, dovremo dire addio, almeno da un punto di vista televisivo, al McKinley, al tenero prof. Schuester e alla diabolica Sue Sylvester, ai personaggi che abbiamo amato e odiato, che abbiamo supportato e criticato, ma, soprattutto, a grandi storie d’amore.

Blog di Cultura ha deciso, per rendere meno triste l’addio alla serie, di rivivere i momenti più belli di questa serie, partendo esattamente da quelle che sono state le storie d’amore più belle del telefilm.

La prima coppia di cui rivivremo emozioni, drammi e anche numeri musicali, è la coppia formata da Kurt Hummel e Blaine Anderson, dagli shipper definita Klaine, i due giovani ragazzi gay interpretati, rispettivamente, da Chris Colfer e Darren Criss.

Le coppie più belle di Glee: Kurt & Blaine

Una grande innovazione che ha portato Glee nel mondo dei telefilm è quello di aprire a temi delicati come l’omosessualità e, soprattuto, l’amore gay ai tempi del liceo, facendo vivere il tutto con un’estrema naturalezza che raramente è stata vista in altri telefilm.

Kurt e Blaine si incontrano all’inizio della seconda serie. Kurt, depresso anche a causa del bullismo di Karofsky, conosce Blaine durante una visita alla Dalton, istituto il cui Glee Club, gli Usignoli, era proprio capitanato dal giovane Anderson. Il feeling tra i due è percepibile sin dal primo momento, grazie alle attenzioni e il senso di protezione che Blaine esterna nei confronti di Kurt, che, ancora vittima delle angherie del represso Karofsky, lascia il McKinley e si trasferisce alla Dalton, una scuola con tolleranza zero verso i bulli.

Inizialmente, però, Blaine tratta Kurt, invaghito sin da subito, come un semplice amico: epica, appunto, è l’esibizione, in occasione di S. Valentino, degli Usignoli presso un Gap Store per aiutare Blaine a conquistare un commesso di cui si era invaghito.

Dopo un avvicinamento graduale e anche un bacio tra il leader degli Usignoli e Rachel in preda ai fumi dell’alcool, durante la sedicesima puntata della seconda stagione, durante i preparativi per le Regionali, in cui i due duetteranno sulle note di Candles, Blaine capisce di amare Kurt e, dopo essersi dichiarato, il ragazzo bacia dolcemente Kurt. Nonostante la sconfitta alle regionali e il ritorno di Kurt al McKinley, la storia tra i due prosegue a gonfie vele. E’ proprio durante l’ultima puntata della stagione che Blaine dice a Kurt, con occhi sognanti, di amarlo.

Durante la terza stagione, l’amore dei due si fortifica, grazie anche al trasferimento di Blaine al McKinley, e i due, durante la quinta puntata, hanno la loro prima volta. L’amore tra i due, però, viene messo in discussione da gelosie e da terzi incomodi, come Sebastian, nuovo leader degli Usignoli, spudoratamente attratto da Blaine, o Chandler, spasimante di Kurt. Il sentimento tra i ragazzi, però, è fortissimo e i due concludono l’anno ancora insieme.

La quarta stagione, però, mette fortemente in crisi il loro rapporto. Kurt parte per New York e Blaine resta a Lima e questa distanza crea dei grossi problemi alla coppia. Blaine, sentendosi abbandonato, tradisce Kurt e, dopo una toccante esibizione sulle note di Teenage Dream, la canzone cantata dagli Usignoli durante il loro primo incontro, Blaine racconta tutto a Kurt che, in lacrime, lascia Blaine.

I due si separano e cercano nuovi amori: Blaine crede di essere innamorato dell’amico Sam, mentre Kurt inizia una relazione con Adam, leader del Glee Club della NYADA. Nonostante questa crisi, il forte sentimento tra i due permane e, dopo un incontro durante le feste natalizie, i due, insieme al matrimonio di Will con Emma, finiscono a letto insieme, aprendo la possibilità per Kurt di perdonare l’ex.

La quinta stagione si riapre da dove si era chiusa la quarta: Blaine compra un anello a Kurt per chiedere di sposarlo. La proposta arriva ad apertura di stagione, con un’esibizione da sogno sulle note di All You Need Is Love. La stagione prosegue con il trasferimento di Blaine a New York, ma quello che doveva sembrare il momento di consacrazione della coppia, si trasforma in un periodo di crisi tra i due, dovuta anche alla competizione artistica tra i due.

La crisi di fine quinta stagione si trasforma in una vera rottura durante la sesta serie. Entrambi tornano a Lima, dove però Kurt scopre che Blaine frequenta Karofsky, l’ex bullo, oramai gay dichiarato. I due sembrano affiatati e per Kurt le possibilità sembrano davvero poche, ma, grazie anche allo zampino di Sue Sylvester, i due, con un bacio in ascensore, capiscono di amarsi ancora. Dopo il bacio, i due si interrogano e hanno dubbi sulla situazione, ma alla fine il sentimento trionfa. I due non solo ritornano insieme ma, durante l’ottava puntata della stagione, insieme a Santana e Brittany, si sposano.

Un epilogo giusto per i due ragazzi, che, sin da subito, hanno mostrato il loro puro amore e hanno lottato per esso e, nonostante le numerose difficoltà poste di fronte al loro cammino, non hanno mai smesso di amarsi e, alla fine, hanno consacrato la loro unione con il matrimonio.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 1 =