CONDIVIDI

E pensare che sono passati già 20 anni da quanto in tv è andato in onda il primo episodio di “La Tata”. Ve la ricordate? Ironica, sempre alla moda e anche un po’ pasticciona, Tata Francesca è stata l’idolo indiscusso della tv degli anni ’90. Per ben sei stagioni (dal 1993 al 1999), questa esuberante Mary Poppins in tacchi a spillo e minigonna vertiginosa ci ha fatto compagnia per interi pomeriggi, strappandoci più di una risata con le sue esilaranti avventure in casa Sheffield. Nella versione italiana, Francesca è una simpatica trentenne di origine ciociare che da un atelier di abiti da sposa del Queens si ritrova catapultata nella lussuosa villa degli Sheffield a Manhattan, per badare ai tre pargoli del padrone di casa, il produttore teatrale Maxwell (Charles Shaughnessy), per il quale si prenderà – ricambiata – una bella cotta. Nella versione a stelle e strisce invece la tata si chiama Fran Fine e non Francesca Cacace, è newyorkese di radici ebraiche, Assunta non è sua zia ma sua madre (e si chiama Sylvia) mentre zia Yetta in realtà è la nonna.

Col suo look stravagante e il suo sorriso contagioso Francesca è entrata subito nei cuori di milioni di telespettatori anche grazie all’attrice che la interpreta Fran Drescher, che con la sua Tata Francesca ha molto in comune: anno 1957, entrambe provenienti dal Queens e nate da una famiglia di origine ebrea. Forse Francine Joy “Fran” Drescher si ispirò un po’ alla sua biografia quando, insieme al marito di allora Peter Marc Jacobson, ideò la serie che vinse anche un Emmy Award nel 1995.

Dopo la fine della Tata, Fran ha continuato a recitare in diversi film (“L’amore è un trucco”, nel 1997, e “Ho solo fatto a pezzi mia moglie”, nel 2000) e serie tv di successo, tra cui “Happily Divorced” (2011), una sorta di ironica autobiografia televisiva della sua personale esperienza di divorzio dal marito, da cui si è separata nel 1999 dopo che lui le aveva confessato la propria omosessualità. La Drescher era apparsa anche in un’alta sit-com “A casa di Fran”(2005-2006), dove interpretava una giovane donna divorziata fidanzata con un uomo molto più giovane di lei. Una relazione complicata dai due figli della donna e dalle intromissioni dell’ex marito di lei che è interpretato, indovinate un po’, da Charles Shaughnessy! Nel 2014 ha debuttato a Broadway nel musical di Cinderella dove interpreta la matrigna, ruolo che ha ripreso anche quest’anno.

Sul fronte privato, nel 2000, l’attrice ha scoperto di avere un cancro all’utero, ma fortunatamente l’ha combattuto e vinto. La sua battaglia l’ha spinta ad attivarsi nel sociale attraverso una fondazione, da lei stessa creata, che sostiene tutte le donne colpite dal suo stesso male, la Cancer Schmancer Movement. Ha anche scritto un libro sulla sua esperienza, “Cancer Schmancer“, il cui scopo è aiutare le donna ad essere più consapevoli delle prime avvisaglie della malattia. Ma oltre a questa lodevole attività, negli ultimi anni è salita alla ribalta anche per qualche ritocchino di troppo al volto apparso “insolitamente” liscio.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here