CONDIVIDI
http://battleship.screenweek.it

Questa sera Italia 1 ripropone “Pirati dei Caraibi – La maledizione della prima luna“, film del 2003 diretto da Gore Verbinski, nonchè primo capitolo della saga di “Pirati dei Caraibi“. Il film è ambientato nei Caraibi del 1700 e vede la giovane figlia del governatore rapita dal malvagio pirata Barbossa. Will Turner, amico d’infanzia della ragazza e segretamente innamorato di lei, si unirà al pirata Jack Sparrow per portare in salvo la fanciulla. Ma i due, per riuscirci, dovranno affrontare misteriose e sinistre forze del male che risalgono addirittura a una maledizione azteca.

Questo film ha avuto come interpreti attori come Johnny Depp, Orlando Bloom, Keira Knightley e Geoffrey Rush: ma furono soprattutto Orlando Bloom e Johnny Depp a far buon uso del loro fascino in vesti molto piratesche, incantando il pubblico femminile. A qualche anno di distanza dall’uscita del film, ci si chiede come sia proseguita la carriera dell’attore Orlando Bloom, colui che interpretò il giovane Will Turner.

http://cinema.fanpage.it
http://cinema.fanpage.it

Orlando Jonathan Blanchard Bloom nasce a Canterbury, nel Kent, il 13 gennaio 1977. Frequenta la “St. Edmunds School” di Canterbury, ma fatica in molti corsi a causa della sua dislessia, ma con il tempo concretizza il sogno di diventare attore, iscrivendosi a corsi di recitazione. Nel 1998 ha un incidente dove, cadendo dal letto, si rompe la schiena: i dottori, scettici sul suo recupero, avevano previsto e per lui un futuro sulla sedia a rotelle, ma fortunatamente Bloom riesce a riprendersi in un paio di settimane dopo l’operazione.

Per quanto riguarda la sua carriera: nel 1993 si trasferisce a Londra ed entra nel “National Youth Theatre“, guadagnandosi anche una borsa di studio per frequentare la “British American Drama Academy“. Ottiene alcuni ruoli televisivi ma il debutto cinematografico arriva nel 1997 con “Wilde“: poco dopo enterà nella “Guildhall School of Music and Drama” di Londra. Ma il suo primo ruolo importante arriva nel 2001, quando viene scelto per interpretare Legolas nella versione cinematografica de “Il Signore degli Anelli” di J.R.R. Tolkien, trilogia che comprende i tre seguenti film: La Compagnia dell’anello, Le due torri e Il ritorno del re.

http://www.cinema10.it
http://www.cinema10.it

Un mese dopo l’uscita de “Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello”, il “Pro’s StarMeter dell’Internet Movie Database” riportò che Orlando Bloom era l’attore più bello nel gennaio 2002, mentre nel 2004, Orlando venne nominato da People Magazine come migliore attore nelle lista annuale dei più belli hollywoodiani del periodico. Nel 2003, il gruppo di attori de “Il ritorno del re” ha vinto uno Screen Actors Guild Award per il miglior insieme di attori, dopo essere stati nominati per i due film precedenti della trilogia. In aggiunta, Bloom ha vinto diversi “Empire Awards” e “Teen Choice Awards“.

http://movieplayer.it
http://movieplayer.it

Nel 2003 Bloom interpreta Will Turner nel film “La maledizione della prima luna” mentre nel 2004 si cimenta nel ruolo di Paride nel film “Troy“, dove recita al fianco di Brad Pitt. Nel 2005 recita in “Le crociate” di Ridley Scott, e successivamente si cimenta nella commedia di Cameron Crowe dal titolo “Elizabethtown“, che lo vede protagonista accanto a Kirsten Dunst. Il 2006 lo vede impegnato nel sequel de “La maledizione della prima luna”, intitolato “Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma“, al quale è seguito nel 2007 il terzo film della saga, “Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo“.

Nel 2010 lavora in “Sympathy for the Delicious“, debutto alla regia dell’attore Mark Ruffalo, mentre nel 2011 recita nel film “I tre moschettieri“. Nel 2013 torna a ricoprire uno dei ruoli grazie al quale è divenuto noto al pubblico, ovvero quello di Legolas, in “Lo Hobbit – La desolazione di Smaug“, ma sarà anche protagonista del thriller “Zulu“, presentato fuori concorso al 66º Festival di Cannes. Mentre nel mese di settembre torna a recitare in teatro, a Broadway, con una versione moderna di Romeo e Giulietta. Nel 2014 torna a interpretare l’elfo Legolas nel terzo film della trilogia diretta da Peter Jackson, “Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate“.

Photo by Jason Kempin/Getty Images
Photo by Jason Kempin/Getty Images

Il 2 aprile 2014 sarà una data molto importante per lui: Bloom, infatti, riceverà la stella n. 2521 sulla Hollywood Walk of Fame di Los Angeles. Nel 2015 reciterà poi nel film “Un tranquillo weekend di mistero” diretto da Joe Swanberg.

Per quanto riguarda invece la sua vita sentimentale: dopo essere stato legato all’attrice Kate Bosworth dal 2003 al 2006, Bloom si è sposato nel luglio 2010 con la top model Miranda Kerr, sua fidanzata dal 2007, la quale, il 6 gennaio 2011, lo ha reso padre di un bimbo di nome Flynn. La storia però non è durata e il 2 dicembre 2013 i due si sono separati. Dall’inizio del 2016 Orlando Bloom ha dichiarato di essere legato sentimentalmente alla cantante Katy Perry.

http://www.intouchweekly.com
http://www.intouchweekly.com

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here