CONDIVIDI
john wick

John Wick 2 uscirà nelle sale italiane il prossimo 16 marzo. E’ stato distribuito negli Stati Uniti lo scorso 10 febbraio, rivelandosi un grande successo. Si tratta del sequel di John Wick, film del 2014, diretto da Chad Stahelski e David Leitch.

Il protagonista è Keanu Reeves nei panni dello spietato killer. In questo secondo capitolo della saga vedremo recitare, con grande orgoglio, anche due attori italiani, Riccardo Scamarcio e Claudia Gerini. Inoltre molte scene del film sono state girate proprio in Italia, in alcune location romane.

Riccardo Scamarcio interpreterà Santino D’Antonio, un camorrista americano di origini napoletane, che ingaggia John Wick per una missione: eliminare sua sorella (Claudia Gerini) e riprendere il potere.

 

John Wick 2 è stata per Scamarcio una sfida intrigante e stimolante, il risultato di un lavoro e di una voglia di confrontarsi con realtà diverse, dove non si hanno gli stessi vantaggi di quando si lavora a casa propria.

L’attore italiano, durante il Festival di Monte Carlo, ha raccontato com’è nata l’opportunità di recitare in un film oltreoceano, lontano dai copioni e dalle telecamere italiane.

“Tutto è nato grazie a un “self tape” che ho girato in campagna. Il video gli è piaciuto, e mi hanno chiamato per offrirmi il ruolo, senza nemmeno dover fare il provino vero e proprio”, racconta.

Poi continua: “Assurdo, ma a volte queste cose accadono. Anche perché, ovviamente, mi conoscevano già per avermi visto nella miniserie della BBC “London Spy”. Stavano cercando un attore italiano, hanno capito che potevo reggere il ruolo in inglese, la faccia era giusta e la tipologia era quella che volevano e così mi hanno offerto il ruolo.”

Scamarcio non nasconde che è stata un’esperienza faticosa, ma anche soddisfacente, che gli è servita a diventare un attore migliore. “Per questo genere di cose ci vuole umiltà. Non è facile passare dalle attenzioni che ti rivolgono in quanto attore affermato a un film da 50 milioni di dollari nel quale sei solo un attore che viene dall’Italia”, ammette.

Conclude poi dicendo: “Vivo queste esperienze come un tornare a scuola, spogliandomi di tutto e concentrandomi su quello che devo fare. Senza sovrastrutture.”

Il 16 marzo è ormai vicino, non ci resta che aspettare per guardare al cinema l’interpretazione di Riccardo Scamarcio nei panni di uno spietato camorrista. Nel frattempo, ecco il trailer.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here