CONDIVIDI

Pizzaioli, latin lovers, festaioli, gesticolatori, eterni bambini, amanti del cibo, dediti alla Dolce Vita, maniaci del calcio? L’Italia non è solo questo. Si tratta del tema del nuovo spot “Italy The Extraordinary Commonplace” promosso dal Ministero per lo Sviluppo Economico. Raccontare l’Italia per ciò che veramente è e non limitarsi alla superficie.

L’Italia paese di amanti del calcio? Certamente. Ma gli italiani sono anche il popolo con il maggior numero al mondo di siti archeologici e monumenti patrimonio dell’UNESCO. Paese di eterni bambini? Forse. L’Italia è però anche il terzo Paese al mondo ad aver mandato un satellite in orbita ed ha tra le stelle una donna, Samantha Cristoforetti, che la rappresenta. L’Italia paese di festaioli? Non sempre. Nel tempo in cui non si organizzano feste ci si dedica alla ricerca; infatti è in Italia che si produce più di un terzo dei farmaci esportati nel mondo. E tra gli scienziati all’estero, è sempre una donna a rappresentare il Bel Paese: Fabiola Giannotti, primo direttore donna al CERN di Ginevra.

La conclusione è “Italia Paese perfetto?” Certo che no. Le mancanze e i tarli genetici dello stivale sono molti e vanno risolti con coscienza critica e senso di responsabilità. Quello che manca agli italiani, più che all’Italia, è sapere vedere anche il lato positivo del proprio Paese e smettere di credere che l’erba del vicino sia sempre più verde. L’Italia non è perfetta e nemmeno gli italiani, ma non sono né meglio né peggio di qualunque altro popolo. Basta credere nelle proprie capacità.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here