CONDIVIDI

Non c’è dubbio, “Interstellar” non è stato il classico kolossal cinematografico. Il film diretto da Christopher Nolan, infatti, grazie all’utilizzo di teorie scientifiche ipotetiche contenute nel trattato del fisico teorico Kip Thorne, oltre che al budget da 165 milioni ed al cast stellare, ha colpito profondamente l’attenzione e la curiosità del pubblico internazionale.

E mentre la critica si divide sul giudizio della pellicola, lo stesso Nolan non ci pensa due volte a cavalcare sull’onda del successo.
Difatti il regista sarà il direttore straordinario della nota rivista scientifica americana Wired, che in questi 30 giorni approfondirà questioni legate al tempo, allo spazio e agli universi paralleli (temi inseriti in film da lui diretti, quali “Inception” e lo stesso “Interstellar”).

Inoltre il produttore britannico darà in pasto ai suoi fan, sempre più numerosi, un albo a fumetti da (sole) 7 pagine, incentrato sulle vicende del Dr.Mann, personaggio di “Interstellar” interpretato dal bravissimo Matt Damon.

Il fumetto, scritto dallo stesso Nolan, sarà disegnato da Sean Gordon Murphy e proverà a rendere più chiari alcuni punti della pellicola. Ad esempio le motivazioni che spingono lo stesso Dr.Mann a passare dalla parte dei cattivi. E, inoltre, cosa è realmente successo al suo robot Kipp.

La sensazione, perciò, è che questo “Absolute Zero” (titolo dell’albo), oltre a chiarire l’ennesimo colossal “nolaniano”, serberà qualche sorpresa ai suoi lettori.
Per esserne sicuri non c’è che da (ahimè) aspettarne l’uscita, prevista per il 25 Novembre.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here